Cinema: Kim Rossi Stuart e Wim Wenders i piu' stroncati dal pubblico a Venezia

(Codacons) - Gli spettatori della mostra del Cinema bocciano senza appello "Tommaso" e "Les Beaux Jours d'Arajuez"

Kim Rossi Stuart con “Tommaso” e Wim Wenders con “Les beaux jours d'Aranjuez” sono al momento in testa alla classifica delle stroncature da parte degli spettatori della Mostra del cinema di Venezia.
Lo afferma il Codacons, che sta monitorando i giudizi del pubblico lasciati presso l’apposita bacheca allestita al Lido e gestita da Gianni Ippoliti.
Si registra un vero e proprio plebiscito all’interno dello spazio “Ridateci i soldi”, dove i visitatori della Mostra possono pubblicare stroncature sui film e i propri commenti su registi e attori – spiega l’associazione – Il pubblico sembra non aver affatto gradito i lungometraggi di Rossi Stuart e Wenders, e proprio i due registi stanno raccogliendo il maggior numero di critiche negative, in un testa a testa che potrebbe concludersi con un ex aequo.
Tra i commenti più divertenti pubblicati sulla bacheca del Codacons al Lido troviamo:
“Caro Kim Rossi Stuart, ma quando hai preso l’agenda non potevi cercare alla “F” e chiamare Fantaghirò? Almeno era una favola…”;
“Se il Ministro Franceschini vuole portare più gente al cinema, non deve solo far pagare 2 euro il biglietto, ma deve vietare la proiezione di film come “Les beaux jours d'Aranjuez”, altrimenti al cinema non ci va più nessuno nemmeno gratis”;
“Kim Rossi Stuart: che Iddio ti perdoni!!!!”;
“Dopo le polemiche sulla scarcerazione del dj spagnolo che aggrediva i passanti, resta in libertà il regista tedesco Wim Wenders, in quanto non sarebbero state adottate misure alternative al carcere dopo la proiezione al Lido del film Les beaux jours d'Aranjuez…”.

Il commento più divertente e azzeccato sulla Mostra del cinema di Venezia – ricorda l’associazione – sarà premiato nei prossimi giorni con la “Coppa Codacons”.