Bus Italiani: Codacons lancia class action negli Usa in favore di passeggeri italiani coinvolti nell'incidente

ASSOCIAZIONE AVVIA AZIONE IN COLLABORAZIONE CON UNO STUDIO LEGALE AMERICANO

Il Codacons, in collaborazione con lo studio legale americano dell'avvocato Mitchell Proner, agira' in giudizio negli USA per chiedere il risarcimento di tutti i danni di cui sono rimasti vittima i nostri connazionali nell'incidente avvenuto ieri in Pennsylvania.

L'azione, che sara' una vera e propria class action sulla base dell'ordinamento giuridico americano, verra' presentata direttamente negli USA senza nessun anticipo di spesa per gli aderenti, e sara' finalizzata a far ottenere a tutti i passeggeri del pullman il risarcimento per i danni materiali e morali subiti, anche in assenza di lesioni fisiche, oltre al danno punitivo per un importo pari a 1 milione di dollari.

Nel giudizio si costituira' anche il Codacons, in qualita' di ente esponenziale rappresentativo, ex codice del consumo, degli interessi e dei diritti di tutti i consumatori e viaggiatori italiani.

Per partecipare alla class action e' sufficiente inviare una mail all'indirizzo info@codacons.it, e ricevere tutte le informazioni relative all'azione.

4 giugno 2015