Blitz della Dia, colpito il clan dei Casalesi, sequestrate 5 aziende di slot machine, il plauso dell'Adoc

L'Adoc plaude all'operazione condotta dalla Dia di Napoli che ha portato al sequestro di 5 aziende di slot machine e all'arresto di 44 esponenti del clan dei Casalesi. Quest'operazione fa emergere di nuovo il grave problema legato alle connessioni tra malavita e gioco d'azzardo.

"E' ora che il Governo metta a fuoco il vero problema del gioco d'azzardo, sempre piu' legato alla malavita organizzata – dichiara Lamberto Santini, Presidente dell’Adoc – solo una piccola parte e' gestita direttamente dallo Stato, il resto e' in mani criminali che solo grazie a operazioni come quella della Dia a Napoli si riesce ad arginare. Ci chiediamo veramente se sia auspicabile continuare a promuovere il gioco d'azzardo da parte dello Stato. Che da una parte colpisce, dall'altra fomenta. Come Adoc crediamo ci siano tutte le ragioni del caso per fermare questa preoccupante deriva, che vede sempre piu' consumatori cadere nelle spirali della malavita".

Roma, 15 settembre 2015