Banca Popolare Spoleto: all'assemblea dei soci lunedi' 30 marzo 2015 anche avvocati e dirigenti Adusbef

PER TENTARE DI IMPEDIRE AZZERAMENTO QUOTE 20.000 SOCI DA DIRIGENZA CADUCATA. SU ILLECITO COMISSARIAMENTO,AZIONI GIUDIZIARIE CIVILI PENALI,CONTRO BANKITALIA

Il Banco di Desio, al quale Bankitalia ha offerto in dote il Banco Popolare di Spoleto (BPS), ha convocato l'assemblea straordinaria dei soci per il 30 marzo 2015, per approvare  l'aumento di capitale della Banca Popolare di Spoleto, con la finalita' di azzerare la partecipazione di 20.000 vecchi soci nell'Istituto di Credito.

Peccato che il Consiglio di Stato, con due distinte sentenze (l'ultima del 26 febbraio 2015), abbia annullato il commissariamento della Banca d'Italia del BPS disposta l'8 febbraio 2013, non firmata dal Governatore Ignazio Visco o dal numero due Salvatore Rossi, ma dal  vicedirettore generale,  rendendo cosi' nulli tutti gli atti assunti dai commissari, compresa la scelta di offrire una banca ben radicata sul territorio, in pasto al Banco di Desio e della Brianza.

     Dirigenti e legali Adusbef (dott. Mauro Novelli, avv. Lucio Golino, ed il penalista Valter Biscotti) parteciperanno all'assemblea il prossimo lunedi 30 marzo 2015, per tentare di impedire l'operazione di aumento di capitale decisa da Banco di Desio, che potrebbe configurare effetti giuridici illegittimi alla luce della sentenza del Consiglio di Stato, con la finalita' di ripercuotersi negativamente sui 20.000  soci della ex controllante Spoleto Credito & Servizi.

    Nei prossimi giorni saranno depositate circostanziate denunce penali contro il Governatore di Bankitalia Ignazio Visco, il ministero dell'Economia ed i commissari Giovanni Boccolini, Gianluca Brancadoro, Nicola Stabile, Silvano Corbella, Giovanni Domenichini e Giuliana Scognamiglio, che hanno ridotto a zero il sudato investimento dei 20.000 soci della Banca Popolare di Spoleto, con doverose citazioni  in sede Civile, per il risarcimento di tutti i danni materiali e morali, subiti da 20.000 soci.




AVVISO DI CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA

I Signori Azionisti sono convocati in Assemblea Ordinaria e Straordinaria per il giorno 30 marzo

2015 alle ore 12.30 in Spoleto, presso Palazzo Pianciani - ingresso Via Walter Tobagi - in prima

convocazione e, occorrendo, in seconda convocazione per il giorno 31 marzo 2015 stessa ora e

stesso luogo, per discutere e deliberare sul seguente

ORDINE DEL GIORNO

Parte Ordinaria

1. Bilancio di esercizio al 31 dicembre 2014.

Approvazione del Bilancio di esercizio al 31 dicembre 2014, Relazione del Consiglio di

Amministrazione sulla gestione e documenti connessi:

- Relazione del Consiglio di Amministrazione sulla gestione e connessa Relazione sul governo societario e sugli assetti proprietari

- Relazione del Collegio Sindacale

- Relazione della Societa' di Revisione

2. Relazione sulle politiche di remunerazione (ai sensi delle disposizioni emanate dalla Banca d'Italia e dalla Consob in materia). Deliberazioni inerenti e conseguenti.

Parte Straordinaria

1. Aumento di capitale sociale a pagamento, con esclusione del diritto di opzione ai sensi dell'art. 2441, quarto comma, primo periodo, c.c. per nominali Euro 90.628.000,00 mediante emissione di n. 50.015.453 nuove azioni ordinarie, prive dell'indicazione del valore nominale, ad un prezzo unitario di emissione pari ad Euro 1,812, riservato al socio Banco di Desio e della Brianza S.p.A., da liberarsi mediante conferimento in natura di n. 32 sportelli bancari; conseguente modifica dell'art. 5 dello Statuto sociale.

Deliberazioni inerenti e conseguenti.

2. Emissione da parte di Banca Popolare di Spoleto S.p.A. di warrant da assegnare gratuitamente ai titolari di azioni ordinarie Banca Popolare di Spoleto S.p.A. - diversi da Banco di Desio e della Brianza S.p.A. - e conseguente aumento di capitale sociale, a pagamento e in via scindibile, per un importo di massimi nominali Euro 20.121.582,31 riservato esclusivamente ed irrevocabilmente ai portatori di tali warrant; conseguente modifica dell'art. 5 dello Statuto sociale. Deliberazioni inerenti e conseguenti.

2

3. Modifiche statutarie per adeguamenti normativi (artt. 6, 7, 9, 10 e 11). Deliberazioni inerenti e conseguenti.

* * *

Partecipazione all'assemblea

Sono legittimati all'intervento e al voto in Assemblea gli azionisti per i quali sia pervenuta alla Banca la comunicazione dell'Intermediario abilitato che attesti la titolarita' del diritto sulla base delle evidenze delle proprie scritture contabili relative al termine della giornata contabile del settimo giorno di mercato aperto precedente la data fissata per l'Assemblea in prima
convocazione (19 marzo 2015 - "record date"); coloro che risulteranno titolari delle azioni della Banca solo successivamente a tale data non saranno legittimati ad intervenire e votare in
Assemblea. La comunicazione dell'Intermediario dovra' pervenire alla Banca entro la fine del terzo giorno di mercato aperto precedente la data fissata per l'Assemblea in prima convocazione.

Resta ferma la legittimazione all'intervento e al voto in Assemblea, qualora la predetta comunicazione dell'Intermediario pervenga alla Banca entro l'inizio dei lavori assembleari.

Ogni soggetto legittimato all'intervento e al voto in Assemblea puo' farsi rappresentare, con l'osservanza delle disposizioni di legge, mediante delega scritta con allegata idonea documentazione del delegante (persone fisiche: documento di riconoscimento in corso di validita' e tessera sanitaria e/o codice fiscale del delegante; persone giuridiche: certificato camerale della societa' da cui risultino il ruolo ricoperto ed i poteri del partecipante; estratto di delibera societaria; ecc.).

E' possibile utilizzare il modulo disponibile nel sito internet www.bpspoleto.it/investor_relations

- sezione Corporate Governance - Assemblea Ordinaria e Straordinaria del 30 marzo - 31 marzo 2015.

Le deleghe di cui sopra potranno essere notificate all'Ufficio Affari Generali e Organi Sociali della Banca mediante invio a mezzo raccomandata (Banca Popolare di Spoleto S.p.A. - Piazza Pianciani - 06049 Spoleto), ovvero mediante notifica elettronica all'indirizzo di posta certificata "organisociali@pec.bpspoleto.it", anticipatamente rispetto alla data dell'Assemblea in prima
convocazione. La delega puo' essere conferita con documento informatico sottoscritto in forma elettronica ai sensi dell'art. 21, comma 2, del D. Lgs. 7 marzo 2005, n. 82.

Come consentito dall'art. 8 dello Statuto sociale, la Societa' non intende avvalersi della facolta' di designare un rappresentante ex art. 135-undecies del D. Lgs. 58/1998. Non sono previste procedure di voto per corrispondenza o con mezzi elettronici.

Diritto di porre domande sulle materie all'ordine del giorno

I Soci che vogliono porre domande sulle materie all'ordine del giorno anche prima dell'Assemblea

potranno inviarle, entro il terzo giorno precedente la data fissata per l'Assemblea in prima

convocazione (ossia entro il giorno 27 marzo 2015), all'Ufficio Affari Generali e Organi Sociali

della Banca per posta (Banca Popolare di Spoleto S.p.A. - Piazza Pianciani - 06049 Spoleto)

ovvero mediante comunicazione elettronica all'indirizzo di posta certificata

"organisociali@pec.bpspoleto.it". La legittimazione all'esercizio di tale diritto e' attestata da una

comunicazione alla Banca da parte dell'Intermediario abilitato ai sensi dell'art. 23, comma 1, del

Provvedimento Banca d'Italia-Consob del 22 febbraio 2008 come successivamente modificato.

Alle domande pervenute prima dell'Assemblea sara' data risposta al piu' tardi durante la stessa
con la facolta' per la Banca di fornire una risposta unitaria alle domande aventi lo stesso
contenuto.


27 marzo 2015