Assicurazioni, Adoc concorde con relazione del Presidente Ivass, cross-selling e asimmetria informativa danneggiano consumatori

L'Adoc sposa in pieno le preoccupazioni espresse dalla relazione del Presidente Ivass Salvatore Rossi in occasione dell'assemblea annuale dell'Ania. Il cross-selling e l'asimmetria informativa sono due spade di Damocle per i consumatori.

"Apprezziamo le valutazioni espresse dal Presidente dell'Ivass Rossi - dichiara Lamberto Santini, Presidente dell'Adoc -  il cross-selling, ovvero l'abbinamento di polizze assicurative a prodotti o servizi non assicurativi, e la forte asimmetria informativa tra aziende e consumatori penalizza fortemente questi ultimi. Piu' di 15 milioni di italiani sono coinvolti nel cross-selling, del tutto inconsapevoli di stare sottoscrivendo una polizza, di pagarne il premio e di non saperla utilizzare al momento del bisogno. Il consumatore deve quindi essere messo in condizione di saper scegliere e accettare queste polizze, valutandone i costi e le caratteristiche. E' una situazione scaturente dall'asimmetria informativa, che ancora oggi persevera nel settore. Come Adoc rinnoviamo il nostro piu' profondo impegno e collaborazione con l'Ivass, condividendone gli obiettivi e le modalita' di azione".

2 luglio 2015