27 Giugno 2015 prima giornata nazionale del cash mob etico

Gruppi cittadini mobilitati per la nuova economia dal basso: soluzione alla crisi economica e sociale

Milano, Genova e Lipari unite dalla mobilitazione dal basso organizzata da GLS (Gruppi Locali per la Sostenibilita'), in favore di aziende e produttori locali che si impegnano quotidianamente nella difesa di un'economia governata dalla domanda del consum-ATTORE.

Milano si mobilita per tutta la giornata, dalle 11 alle 19, coinvolgendo due quartieri molto attivi: Zona5-Vigentina e Quarto Oggiaro e coinvolgendo una decina di aziende.

Genova realizzera' un Cash Mob Etico particolare: un tour delle aziende sostenibili produttrici di vino, olio e generi agroalimentari ma non solo che continuera' nelle settimane a seguire.

Lipari organizza invece un Ristomob sulla spiaggia, durante il quale saranno valorizzati i produttori locali e i loro prodotti organizzando un pranzo sostenibile.

Nato negli Usa, il cash mob e' una mobilitazione organizzata dai cittadini a sostegno di esercizi e attivita' commerciali in forte difficolta' economica, ma che in qualche modo siano significativi per il proprio quartiere. Un flash mob che vede i partecipanti coinvolti nell'acquisto di prodotti presso l'azienda/impresa protagonista, come segnale di un riconoscimento sociale assegnato a quella realta' locale.

NeXt ha "rieditato" il cash mob americano, realizzando un format che aggiunga l'etica sociale, economica e ambientale a queste mobilitazioni dal basso. Il Cash Mob Etico e' diventato in Italia uno strumento molto potente per avvicinare cittadini e imprese ad un nuovo concetto di economia, che veda come protagonista il consum-attore responsabile e informato. Fulcro di questo strumento e' il "voto col portafoglio", il momento dell'acquisto di un bene o servizio dichiarato sostenibile dall'azienda, che viene premiata da chi lo acquista.

La manifestazione nazionale, caratterizzata dalla presenza durante la giornata dei maggiori partner di Next (Acli, Adiconsum, BCC, Cittadinanzattiva, Centro San Fedele, Circolo Acli Lambrate, Convoi Onlus, Economia:) Felicita', Fiba/Cisl, Funmob; PLEF, Sodalitas, UCID, Vita, Plef ), si svolge in occasione della chiusura del progetto finanziato da Fondazione Cariplo MOBilitarsi per una nuova economia. Questa iniziativa, durata 12 mesi, ha coinvolto i quartieri periferici di Quarto Oggiaro e Zona5-Vigentina grazie alla rete delle associazioni locali guidate da ConVoi Onlus nel primo caso e Plef nel secondo.

"Dal punto di vista di Cittadinanzattiva, questa evoluzione del concetto di consumatore non e' soltanto una conseguenza della recessione o della contrazione dei consumi: e' anche un nuovo stile di vita, molto piu' lungo di una congiuntura economica. I consumatori italiani si stanno ritrovando resilienti ed attivi nel trovare il proprio equilibrio in un contesto difficile e stanno acquisendo consapevolezza del ruolo da esercitare nel contesto economico, attori nella regolazione del mercato anche a partire dalle scelte quotidiane", afferma Tina Napoli, responsabile politiche dei consumatori di Cittadinanzattiva.

Puo' sembrare improprio o pretenzioso parlare di "sharing economy" in Italia, ma con all'attivo circa 250 piattaforme collaborative on line, forse qualcosa si sta muovendo. Gli italiani si stanno ritrovando, inconsapevolmente, " disorientati, "resilienti" ed "attivi" nel trovare il proprio equilibrio in un contesto difficile che perdura ormai da tanto tempo.

La prima Giornata Nazionale del Cash Mob Etico inizia alle 11 in Corso San Gottardo 16 (Zona 5) presso il punto vendita di Altromercato, la Cooperativa Chico Mendes che mettera' in vendita i prodotti equo-solidali selezionati dal consorzio che da oltre 25 anni opera in Italia par la promozione e realizzazione di pratiche di economia solidale per uno sviluppo sostenibile mondiale.

A seguire ancora spesa sostenibile presso il Panificio Doppio Zero, a due passi dalla prima tappa: un'azienda che ha fatto delle risorse del proprio territorio un punto di forza, acquistando le farine dal gruppo Filiera del Grano del Parco Agricolo Sud di Milano.

Al termine della mattinata, una pausa pranzo all'insegna dell'impegno sociale presso il ristorante/self-service Gustop. L'azienda, radicata da anni sul territorio di Vigentina, impiega ragazze e ragazzi disabili, evitandone l'isolamento e offrendo loro la possibilita' di diventare indipendenti dalle proprie famiglie.

Dopo pranzo ci si trasferisce a Quarto Oggiaro, presso il centro commerciale Metropoli di Via Carlo Amoretti. Ipercoop, con la vendita dei prodotti sostenibili a marchio Fairtrade, Libera Terra, Vivi Verde Coop, Terre di Pace e Banca Etica sono le aziende coinvolte in questo secondo Cash Mob Etico. Un pomeriggio all'insegna della sostenibilita' e del sostegno alla Nuova Economia dal basso. La banca etica nazionale, che promuove la "nuova finanza", spieghera' a tutti gli interessati cosa vuol dire risparmio etico.

Verra' organizzato un momento di assaggio dei prodotti sostenibili, dopo il quale verranno premiati gli Oscar della Sostenibilita' della Lombardia: i 3 migliori progetti dedicati al territorio milanese e proposti dai ragazzi dei quartieri della citta' lombarda, riceveranno ciascuno un premio in denaro di 1.000 euro, che potranno essere investiti nella realizzazione concreta dell'iniziativa proposta.

Il programma completo su: http://www.nexteconomia.org/le-attivita/mob-etici/giornata-nazionale