Italia-Vietnam: Delrio a Ho Chi Minh City, 'aumenti cooperazione'

Italia-Vietnam: Delrio a Ho Chi Minh City, 'aumenti cooperazione'
Graziano Delrio (imagoeconomica) 

Hanoi - Ho Chi Minh City tiene in gran conto le competenze dell'Italia nel settore dei trasporti e delle infrastrutture e desidera cooperare con le imprese italiane in questo settore. Lo ha dichiarato il segretario della Comitato del Partito di Ho Chi Minh City, Din La Thang, accogliendo il ministro dei Trasporti italiano, Graziano Delrio che, nel secondo giorno della sua visita in Vietnam, ha incontrato anche il presidente del Comitato del Popolo di Ho Chi Min City, Nguyen Thanh Phuong.
I rappresentanti della citta' hanno condiviso il benvenuto del Vietnam al sostegno italiano nello sviluppo di infrastrutture e trasporti, in particolare per quel che riguarda l'esperienza dell'Italia nell'elaborare infrastrutture moderne che rispettino la sostenibilita' e la qualita' della vita dei cittadini. "Ho Chi Min City non vede l'ora di apprendere dall'esperienza delle citta' italiane e questa visita e' un'occasione speciale per rafforzare la partnership strategica tra i due Paesi", ha dichiarato Nguyen Thanh Phuong. "L'Italia desidera condividere con il Vietnam le tecnologie in campo di infrastrutture e trasporti, soprattutto nella costruzione di autostrade e metropolitane. E le imprese italiane sono molto interessate ai progetti della metropolitana e della ferrovia a Ho Chi Min City", ha affermato Delrio.
Uno dei miei doveri e' rendere le nostre aziende piu' interessate al Vietnam e consce del loro ruolo nello sviluppo dell'Asia, nonche' di quanto il Vietnam sia un paese sicurissimo e il piu' stabile della regione, con opportunita' per il libero commercio garantite", ha sottolineato Delrio conversando con la corrispondente dell'Agi a Hanoi, parlando di un potenziale "business to business" ancora da sviluppare.
Durante l'incontro, il ministro dei Trasporti e le autorita' di Ho Chi Minh City hanno inoltre discusso l'imminente FoodExpo 2016, che si terra' nella citta' vietnamita dal 16 al 19 novembre. L'Italia sara' ospite d'onore della manifestazione, con circa trenta aziende che metteranno in mostra le loro tecnologie e i loro prodotti. In calendario anche una conferenza sulla sicurezza alimentare che coinvolgera' atenei e centri di ricerca.
Nella stessa giornata Delrio e il vicepresidente del Comitato del Popolo, Le Thanh Liem, hanno inoltre presieduto un pranzo di lavoro, dedicato alla cooperazione bilaterale nei settori delle infrastrutture e dei trasporti, al quale hanno partecipato 60 ospiti, tra i quali i direttori dei dipartimenti cittadini dedicati alle ferrovie e all'edilizia civile, i rappresentanti delle province dell'area, e delegati di aziende del settore, sia italiane che vietnamite. Cinque tra le maggiori compagnie italiane del comparto hanno condiviso le loro operazioni e i loro interessi nello sviluppo infrastrutturale di Ho Chi Minh City e delle province meridionali del Vietnam. In un intervento conclusivo, la presidente dell'associazione vietnamita dei Ceo ha sottolineato l'importanza della cooperazione internazionale nel settore infrastrutturale, compresa quella con l'Italia, per ridurre il costo dei trasporti nel Paese e aumentarne la competitivita'.
Secondo le statistiche della Vietnam Foreign Investment Agency (Fia), Ho Chi Minh City nel 2015 ha attratto investimenti esteri diretti per 4,6 miliardi di dollari, il 47% in piu' rispetto all'anno precedente. Gli investimenti italiani hanno contato per 340,2 milioni di dollari in 67 differenti progetti. (AGI)