Cinese Cosco finalizza acquisizione del Pireo

Cinese Cosco finalizza acquisizione del Pireo
Porto del Pireo 

Atene - E' diventato ufficialmente cinese il piu' grande porto della Grecia. Cosco, colosso del trasporto marittimo, ha acquisito la maggioranza del capitale della societa' del Pireo. In base all'accordo ratificato dal Parlamento ellenico a luglio scorso, Cosco detiene il 67% della quota, rilevata per un importo di 368,5 milioni di euro.
"Cosco Shipping adesso e' l'azionista di maggioranza della Olp, la Piraeus Port Authority, e assume il controllo della gestione del porto e delle sue operazioni", si legge in un comunicato della compagnia nel quale si precisa che si tratta della prima acquisizione internazionale di Cosco. Il semaforo verde all'operazione era stato accordato ad aprile scorso dalla Agenzia greca per le privatizzazioni.
Cosco (China Ocena Shipping Company), con sede a Hong Kong, e' stato il solo candidato in lizza per la concessione - che e' fissata fino al 2052 - e con il controllo del Pireo acquisira' anche il trasporto passeggeri verso le isole greche. Il gruppo cinese intende trasformare il Pireo nel maggiore centro di transito dell'Europa sudorientale e farne "un ponte fra l'Asia e l'Europa". Il sindaco del Pireo, e lo stesso premier Alexis Tsipras per il passato, non avevano gradito il trasferimento ai cinesi. Anche i sindacati locali avevano protestato contro il trattamento salariale e le condizioni di lavoro nei dock che il gigante asiatico gestisce nei due terminal piu' importanti gia' dal 2008. (AGI)