Viabilita': D'Alfonso ha incontrato Armani, i temi trattati

(AGI) - L'Aquila, 30 ago. - Questa mattina il presidente della Regione Abruzzo L...

(AGI) - L'Aquila, 30 ago. - Questa mattina il presidente della Regione Abruzzo Luciano D'Alfonso ha incontrato a Roma il presidente di Anas spa Gianni Vittorio Armani. Diversi i temi affrontati durante il colloquio: per la statale 652 "Fondo Valle Sangro" la prefigurazione dei tempi prevede, per fine anno, l'approvazione del progetto esecutivo, documento necessario per l'avvio delle procedure di gara. Entro il mese di settembre l'Anas provvedera' ad inviare la documentazione al Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici. Si tratta dell'opera principe dell'armatura infrastrutturale regionale, per la quale la Regione Abruzzo ha investito 190 milioni di euro. Per quanto riguarda la statale 81 "Piceno Aprutina", relativamente all'accesso pescarese al giacimento turistico del Parco Nazionale del Gran Sasso-Laga, verranno coinvolti i territori nella scelta delle soluzioni necessarie alla razionalizzazione e all'adeguamento per la messa in sicurezza del tratto tra Penne e Loreto Aprutino. Sempre in tema di viabilita', per la statale 17 - segmento compreso tra Barisciano (L'Aquila) e Bussi (Pescara), e' in via di definizione la richiesta di copertura finanziaria per la messa in sicurezza del tratto lungo circa 40 km. A settembre il ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio verra' in Abruzzo e percorrera' il tratto in esame. Sul pagamento dell'indennita' di esproprio del Raccordo Autostradale n. 12 Chieti-Pescara l'Anas ha confermato l'interesse all'acquisizione. Per superare il problema del contenzioso sugli espropri e quello relativo al tema contrattuale verra' convocato a breve un incontro con l'azienda, Regione e vertici del Consorzio Industriale Chieti-Pescara. A margine dell'incontro il presidente D'Alfonso ha chiesto la concessione di 3 case cantoniere, non in esercizio, ricadenti nei territori di San Pio delle Camere, Rivisondoli e Pineta Dannunziana di Pescara, da destinare alla valorizzazione dei prodotti tipici abruzzesi. Sul punto il presidente Armani ha comunicato l'esistenza di un progetto pilota dell'Anas di riqualificazione delle strutture non in esercizio, dislocate sul territorio nazionale. Come primo step saranno previsti specifici bandi che destineranno 30 dei circa 1.200 edifici esistenti alla ricettivita' alberghiera e alla ristorazione, secondo lo schema dell'albergo diffuso. Armani ha assicurato che la richiesta della Regione Abruzzo verra' presa in considerazione nel secondo step. (AGI)
Red/Ett