Anas: Marche, avviato trasferimento 531 km di ex statali (2

(AGI) - Ancona, 5 ott. - "Le convenzioni firmate oggi - ha affermato il Presiden...

(AGI) - Ancona, 5 ott. - "Le convenzioni firmate oggi - ha affermato il Presidente di Anas, Gianni Vittorio Armani - rientrano nel piano avviato dall'Azienda per il recupero di circa 6.250 km di ex strade statali sull'intero territorio nazionale da riclassificare come "di interesse Statale", al fine di garantire la continuita' territoriale della rete e una piu' razionale gestione delle tratte nonche' incrementare l'efficienza nella gestione e manutenzione delle infrastrutture". La prima convenzione riguarda i 531 km che saranno riclassificati come strade statali e torneranno pertanto di competenza Anas: ex SS3 "Flaminia" per circa 35 km in provincia di Pesaro e Urbino; ex SS77 "della Val di Chienti" per 19,7 km in provincia di Macerata; ex SS78 "Picena" per circa 78,7 km nelle province di Macerata, Fermo e Ascoli Piceno; ex SS210 "Fermana Faleriense" per circa 55 km nelle province di Fermo e Macerata; ex SS256 Muccese per circa 40 km nelle province di Macerata e Ancona; ex SS360 "Arceviese" per 62,2 km in provincia di Ancona; ex SS361 Septempedana, per 63 km in provincia di Macerata; ex SS362 "Jesina" per circa 35 km nelle province di Ancona e Macerata; ex SS423 "Urbinate" per circa 28 km in provincia di Pesaro e Urbino; ex SS424 "della Val Cesano" per circa 55 km nelle province di Pesaro e Urbino e Ancona; ex SS433 "di Val d'Aso" per circa 42,3 km nelle province di Ascoli Piceno e Fermo; ex SS452 "della Contessa" per circa 2,5 km in provincia di Pesaro e Urbino, ex SS 571 "Helvia Recina" per 14,6 km in provincia di Macerata. In attesa della riclassificazione che sara' perfezionata dal Ministero delle Infrastrutture, Anas fornira' - a seguito degli adempimenti amministrativi da parte della Regione e delle Province, previsti dalla convenzione stessa - i servizi di sorveglianza della rete e primo intervento, manutenzione invernale (trattamenti antigelo e sgombero neve) e manutenzione ordinaria (opere in verde, segnaletica verticale e orizzontale, pavimentazione, barriere e impianti tecnologici). La seconda convenzione stipulata oggi riguarda gli ulteriori 252 km di strade ex statali che non sono ricompresi tra quelli che saranno riclassificati come strade statali. (AGI)
Sep (Segue)