Anas: investe 60 mln per ripristino e protezione impianti

(AGI) - Roma, 4 ott. - Prosegue il forte impegno di Anas nella protezione dei pr...

(AGI) - Roma, 4 ott. - Prosegue il forte impegno di Anas nella protezione dei propri impianti dal danneggiamento e dal furto, al fine di garantire la continuita' del servizio ai clienti stradali in termini di sicurezza e comfort.
Anas ha, infatti, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale un bando di gara con procedura di accordo quadro per un investimento complessivo di 60 milioni di euro destinati al ripristino e alla protezione degli impianti in galleria e all'aperto a seguito dei furti nonche' all'utilizzo di sistemi anti-effrazione.
L'accordo quadro, di durata quadriennale, e' suddiviso in 8 lotti, che sono stati cosi' ripartiti: lotto 1 strade di competenza Anas in Valle D'Aosta, Piemonte, Lombardia, Liguria per un investimento di 5 milioni di euro; lotto 2 strade di competenza Anas in Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna per un investimento di 5 milioni di euro; lotto 3 strade di competenza Anas in Toscana, Umbria, Marche per un investimento di 5 milioni di euro; lotto 4 strade di competenza Anas in Abruzzo, Molise, Puglia investimento per un investimento di 5 milioni di euro; lotto 5 strade di competenza Anas in Lazio, Basilicata, Campania per un investimento di 5 milioni di euro; lotto 6 strade di competenza Anas in Calabria per un investimento di 10 milioni di euro; lotto 7 strade di competenza Anas in Sardegna per un investimento di 5 milioni di euro; lotto 8 strade di competenza Anas in Sicilia per un investimento di 20 milioni di euro.
L'iter per l'affidamento e' attivato mediante la procedura di Accordo Quadro ai sensi dell'art. 54, comma 3, del D.Lgs. 50/2016 che garantisce la possibilita' di eseguire i lavori con tempestivita' nel momento in cui si manifesta il bisogno, senza dover espletare una nuova gara di appalto, consentendo quindi risparmio di tempo e maggiore efficienza.
Le imprese interessate devono consegnare la domanda di partecipazione, esclusivamente in formato elettronico, sul Portale Acquisti Anas (https://acquisti.stradeanas.it) entro e non oltre le ore 12:00 del 7 novembre 2016.
Red/Ila