Anas: in corso lavori per bretella statale 172 "dei Trulli"

(AGI) - Taranto, 3 ago.- In corrispondenza del tratto di strada statale 172 "dei...

(AGI) - Taranto, 3 ago.- In corrispondenza del tratto di strada statale 172 "dei Trulli" (precisamente tra il km 45,300 ed il km 45,500, in provincia di Taranto) Anas ha in corso di esecuzione i lavori di realizzazione di una bretella di by-pass ad un tratto di statale sequestrato, tra i territori comunali di Locorotondo e Martina Franca. Lo scorso 12 febbraio, infatti, per effetto della presenza di scarichi incontrollati di un impianto di depurazione acque reflue che hanno interessato la strada statale 172 "dei Trulli", la Procura della Repubblica di Taranto ha disposto la chiusura, in entrambi i sensi di marcia, della tratta stradale.
Sin da subito, si precisa in una nota, Anas si e' attivata con i propri tecnici i quali, attraverso un intenso lavoro anche di confronto con gli Enti Locali, hanno studiato ed elaborato una serie di soluzioni finalizzate a garantire un valido percorso alternativo al tratto di statale chiuso; ad oggi infatti la circolazione, in quel tratto, viene deviata lungo viabilita' locale. Gli Uffici della Procura di Taranto, dopo aver valutato le diverse proposte tecniche avanzate da Anas, hanno autorizzato l'esecuzione del progetto che prevede la realizzazione di una viabilita' provvisoria costituita da una bretella che correra' in parallelo rispetto all'attuale tracciato.(AGI)
(AGI) - Taranto, 3 ago.- La bretella si sviluppera' interamente in rilevato per una lunghezza di circa 250 metri, con il medesimo andamento altimetrico della tratta di statale 172 chiusa e con un'unica carreggiata di larghezza pari a 7 metri, con due corsie da 3.50 (una per senso di marcia), a cui vanno aggiunte due banchine laterali da 1 metro ciascuna. Il progetto della bretella di collegamento, il cui importo ammonta a circa 240 mila euro, e' stato sviluppato considerando tre obiettivi di sicurezza concomitanti ovvero: una geometria stradale sicura per il traffico, la garanzia della stabilita' del rilevato esistente e dei suoi muri di confinamento; il mantenimento in sicurezza anche in caso di eventuale presenza di acqua o sversamenti al di sotto della strada, tramite opportune impermeabilizzazioni. Dal punto di vista geometrico, infatti, la bretella e' stata posta ad una distanza tale dalla strada esistente da non interferire, in alcun modo, da un punto di vista statico con quest'ultima.
L'ultimazione dei lavori di costruzione della bretella e' prevista per la fine di questo mese.(AGI)
Red