Anas: addio Sa-Rc, turismo e cultura sull'A2 del Mediterrano

(AGI) - Salerno, 18 lug. - Una nuova autostrada che ha l'ambizione di valorizzar...

(AGI) - Salerno, 18 lug. - Una nuova autostrada che ha l'ambizione di valorizzare l'offerta turistica dei territori. E' l'autostrada A2 del Mediterraneo, presentata oggi al Comune di Salerno, alla presenza dei vertici regionali dell'Anas, del sindaco del capoluogo di provincia campano e dell'assessore al Turismo della Regione Campania.
"Una idea diversa - evidenzia Giuseppe Ferrara, responsabile del coordinamento territoriale della Calabria di Anas - rispetto a quella legata al passato, a cui e' associata la vecchia Salerno - Reggio Calabria. Il nuovo nome e' programmatico, indica una nuova prospettiva e un nuovo impegno. Il tentativo che stiamo portando avanti e' quello di cambiare volto, di cambiare pagina e andare verso un'autostrada piu' moderna. E' chiaro che, voler cambiare nome, e' segno di un voler cambiare prospettiva". Dunque un'infrastruttura che non e' solo una grande opera materiale fatta di acciaio, cemento e asfalto, ma lo strumento per vivere appieno i territori delle tre regioni, Campania, Basilicata e Calabria, lungo le quali l'A2 si estende per 432 chilometri.
"Abbiamo condiviso - dice Antonella Freno, responsabile del progetto di valorizzazione degli itinerari turistici della A2 - un percorso di sinergia interistituzionale con la Regione Campania per la creazione di una autostrada 'itinerario'".
L' autostrada del Mediterraneo e' infatti la prima ad avere un piano di promozione turistica, declinata sotto ogni aspetto, culturale, spirituale, artistico ed eno-gastronomico. (AGI)
Sa2/Ros (Segue)