Nigeria: Gentiloni nella capitale, cooperare su flussi migranti

Nigeria: Gentiloni nella capitale, cooperare su flussi migranti
Gentiloni (Imago)  

Abuja - Italia e Nigeria devono cooperare per gestire i flussi migratori, rafforzando anche le relazioni e aumentando gli scambi commerciali tra i due Paesi. Lo ha affermato il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni, in visita ad Abuja. "Possiamo lavorare insieme per una migliore gestione dei flussi dei migranti nel mutuo interesse dei nostri Paesi", ha sottolineato il capo della diplomazia italiana, durante l'incontro con il ministro degli Esteri nigeriano, Geoffrey Onyeama. Di fronte alla sfida migratoria, ha ricordato Gentiloni, non e' possibile "eliminare" gli arrivi ma gestirli e "essere attivi sulle cause delle migrazioni, per esempio lavorando isieme sulla creazione di posti di lavoro". Da qui, la disponibilita' dell'Italia a sostenere l'economia, il settore agricolo e quello infrastrutturale della Nigeria, tra i Paesi piu' rilevanti del continente africano. Da parte sua, Onyeama ha espresso "apprezzamento e gratitudine per l'umanita' con cui l'Italia e il goveno aiutano i migranti". Abuja, ha aggiunto, e' impegnata nella lotta contro l'immigrazione clandestina. A questo proposito, e' importante per entrambi i Paesi aumentare gli scambi commerciali e rafforzare le economie. La Nigeria, ha concluso, ha le basi per diventare un'economia leader africana. (AGI)