Venezia: Fondaco Tedeschi nel 2016 riparte dal lusso

(AGI) - Venezia, 16 set. - Il duecentesco Fontego dei Tedeschia Venezia riprende vita nel l'ambizioso progetto di Dfs Group,divisione del colosso del lusso Lvmh. Oggi la presentazioneufficiale al Teatro la Fenice con i vertici del gruppo, ilpresidente e ad di Dfs Philippe Schaus, Eleonore de Boysson,vice presidente per l'Europa e il Medio Oriente, oltreall'esperto di storia dell'arte di Ca' Foscari GiuseppeBarbieri. "Vogliamo espanderci in Europa", ha detto Schausricordando che dal 1960 Dfs opera in America e Oriente. IlFondaco dei Tedeschi di proprieta' di Edizione, societa' diBenetton, risale al 1228

(AGI) - Venezia, 16 set. - Il duecentesco Fontego dei Tedeschia Venezia riprende vita nel l'ambizioso progetto di Dfs Group,divisione del colosso del lusso Lvmh. Oggi la presentazioneufficiale al Teatro la Fenice con i vertici del gruppo, ilpresidente e ad di Dfs Philippe Schaus, Eleonore de Boysson,vice presidente per l'Europa e il Medio Oriente, oltreall'esperto di storia dell'arte di Ca' Foscari GiuseppeBarbieri. "Vogliamo espanderci in Europa", ha detto Schausricordando che dal 1960 Dfs opera in America e Oriente. IlFondaco dei Tedeschi di proprieta' di Edizione, societa' diBenetton, risale al 1228 ed era stato costruito per i mercantitedeschi. Funzionava come base di scambio di commercio perspezie seta e altri beni tra Oriente e Nord Europa. Il gruppoDfs ha quindi annunciato oggi di aver stretto un accordo per lagestione dello storico edificio, il secondo piu' grande perestensione a Venezia (45 mila metri cubi). Il Fondaco nel 2016diventera' un polo commerciale di alta gamma gestito da Dfs chepropone a turisti e viaggiatori oltre 700 marchi tra i piu'richiesti al mondo nel settore della moda e del lusso. (AGI) Crc (Segue)