Sanita': Zaia, con patto salute evitiamo premi a spreconi

(AGI) - Venezia, 7 lug. - Con il Patto della Salute, che vedra'la firma questa settimana, "siamo riusciti ad evitare premiagli spreconi, a porre la barra sulle buone pratiche e la lorodiffusione dove ancora non ci sono, a cominciare da fabbisognie costi standard; ad evitare nuovi tagli alla Regioni con iconti in ordine, a spingere il Governo a garantire ilrifinanziamento dei Fondi Cipe per l?edilizia sanitaria". Arivendicare questi risultati il presidente della RegioneVeneto, Luca Zaia, che stamattina ha inaugurato a Jesolo unaspiaggia dedicata ai diversamente abili. "Da qui partiamo condelle

(AGI) - Venezia, 7 lug. - Con il Patto della Salute, che vedra'la firma questa settimana, "siamo riusciti ad evitare premiagli spreconi, a porre la barra sulle buone pratiche e la lorodiffusione dove ancora non ci sono, a cominciare da fabbisognie costi standard; ad evitare nuovi tagli alla Regioni con iconti in ordine, a spingere il Governo a garantire ilrifinanziamento dei Fondi Cipe per l?edilizia sanitaria". Arivendicare questi risultati il presidente della RegioneVeneto, Luca Zaia, che stamattina ha inaugurato a Jesolo unaspiaggia dedicata ai diversamente abili. "Da qui partiamo condelle certezze - ha aggiunto - avanti tutta con laprogrammazione prevista dal nostro nuovo Piano Sociosanitario;avanti tutta con il nuovo dove serve; avanti tutta nella sceltadelle soluzioni migliori che sappiano conciliare il rapportocosti-benefici con l?interesse primario della gente che èquello di ottenere le cure migliori?. In Veneto, ha spiegatoZaia, gli ospedali "si costruiscono e si costruiranno soloperché servono a curare meglio la gente, senza alcuna diversamotivazione che non sia garantire la salute. Si fanno e sifaranno perché non servono più contenitori pieni di letti macapisaldi di massima eccellenza tecnico-scientifica collegatiin rete con tutte le strutture territoriali; perché nell?era incui ci si trasmette qualsiasi documento via web in pochisecondi e si trasporta un malato da dove si trova al centro dieccellenza più adatto in pochi minuti non ha più senso unospedale ad ogni campanile. Il futuro non è bloccare tutto, marispettare impietosamente la legge e l?interesse pubblico nelrealizzare ciò che serve?. (AGI)Ve1/Bru