Regione Trentino Alto Adige: bilancio, ok commissione per 521 mln

(AGI) Trento, 20 nov - "Il bilancio 2015 cerca di ottimizzarele risorse, risparmiando nella gestione e nell'organizzazione.Ma che conferma la sua tradizionale attenzione alla previdenzae alle politiche sociali". Cosi' il presidente della RegioneTrentino Alto Adige, Ugo Rossi, e' intervenuto questa mattinadurante la seduta della seconda Commissione legislativa delConsiglio regionale, che ha esaminato e approvato il bilanciodi previsione 2015 della Regione, che pareggia sulla cifra di521 milioni e che andra' ora in aula a dicembre perl'approvazione definitiva. Sono stati confermati - ha riferitoRossi - gli impegni nel campo del welfare e

(AGI) Trento, 20 nov - "Il bilancio 2015 cerca di ottimizzarele risorse, risparmiando nella gestione e nell'organizzazione.Ma che conferma la sua tradizionale attenzione alla previdenzae alle politiche sociali". Cosi' il presidente della RegioneTrentino Alto Adige, Ugo Rossi, e' intervenuto questa mattinadurante la seduta della seconda Commissione legislativa delConsiglio regionale, che ha esaminato e approvato il bilanciodi previsione 2015 della Regione, che pareggia sulla cifra di521 milioni e che andra' ora in aula a dicembre perl'approvazione definitiva. Sono stati confermati - ha riferitoRossi - gli impegni nel campo del welfare e potenziato, conulteriori 500 mila euro, il capitolo di spesa relativoall'integrazione europea, per sostenere le attivita' dellescuole legate all'apprendimento linguistico all'estero. Lamaggior parte delle risorse a sostegno del welfare sonocontenute nel fondo per le funzioni delegate alle Provinceautonome che ammonta ad oltre 291 milioni. Fra gli interventipiu' significativi l'assegno regionale al nucleo familiare, ilsostegno contributivo previdenziale alle persone cheinterrompono l'attivita' lavorativa per esigenze di cura operche' inquadrate con contratti atipici e l'indennita'regionale erogata a favore di coloro che hanno perso il lavoroa causa della crisi. L'obiettivo in questo campo, ha dettoRossi, relazionando ai consiglieri, e' quello di utilizzare almeglio le risorse a disposizione, attraverso strumenti che, nelrispetto delle leggi regionali, consentano di adattarle e diindirizzarle nella direzione delle politiche sviluppate dalladue Province autonome, evitando sovrapposizioni. (AGI)Tn1/Eli