Pop. Vicenza: Iorio, fusioni solo dopo aumento e quotazione

(AGI) - Vicenza, 30 set. - La Popolare di Vicenza non cerchera'altri istituti di credito con cui fondersi "fino all'aumento dicapitale e alla quotazione". A dirlo il dg della banca,Francesco Iorio, secondo cui dopo questi passaggi, che sidovrebbero concludere entro l'aprile del 2016, "saremo fortiper valutare un'operazione con calma, prudenza e senza fretta,un'operazione paritetica, possibilmente con banche che abbianostessa dimensione operativa". Iorio si e' soffermato anche sulle prospettive perl'aumento da 1,5 miliardi, augurandosi che "gli attuali socipossano essere convinti del valore della banca e sottoscrivanol'aumento" e sottolineando anche come ci

(AGI) - Vicenza, 30 set. - La Popolare di Vicenza non cerchera'altri istituti di credito con cui fondersi "fino all'aumento dicapitale e alla quotazione". A dirlo il dg della banca,Francesco Iorio, secondo cui dopo questi passaggi, che sidovrebbero concludere entro l'aprile del 2016, "saremo fortiper valutare un'operazione con calma, prudenza e senza fretta,un'operazione paritetica, possibilmente con banche che abbianostessa dimensione operativa". Iorio si e' soffermato anche sulle prospettive perl'aumento da 1,5 miliardi, augurandosi che "gli attuali socipossano essere convinti del valore della banca e sottoscrivanol'aumento" e sottolineando anche come ci sia "la possibilita'che alcuni operatori istituzionali e privati possanopartecipare in maniera anticipata allo stesso". (AGI)Ve1/Mau