Grande Guerra: Trentino, a 3. 629 m nasce il Museo di Alta quota (2)

(AGI)- Trento, 12 lug. - Il vicino Rifugio "Mantova" al Viozera sede del comando di settore. Alla fine della guerra, PuntaLinke venne abbandonata, ma il ghiaccio e le particolaricondizioni climatiche hanno consentito la conservazionedell'intero sistema di avamposti fino ai nostri giorni. Apartire dal 2008 un progetto di ricerca coordinato dall'Ufficiobeni archeologici della Soprintendenza per i beni culturalidella Provincia autonoma di Trento in collaborazione con ilMuseo "Peio 1914-1918 La Guerra sulla porta" ha portato alrecupero dell'intero contesto con l'intento di restituire alpubblico questo straordinario luogo della memoria. Allacerimonia di presentazione

(AGI)- Trento, 12 lug. - Il vicino Rifugio "Mantova" al Viozera sede del comando di settore. Alla fine della guerra, PuntaLinke venne abbandonata, ma il ghiaccio e le particolaricondizioni climatiche hanno consentito la conservazionedell'intero sistema di avamposti fino ai nostri giorni. Apartire dal 2008 un progetto di ricerca coordinato dall'Ufficiobeni archeologici della Soprintendenza per i beni culturalidella Provincia autonoma di Trento in collaborazione con ilMuseo "Peio 1914-1918 La Guerra sulla porta" ha portato alrecupero dell'intero contesto con l'intento di restituire alpubblico questo straordinario luogo della memoria. Allacerimonia di presentazione dei lavori di recupero era presente,tra gli altri, il presidente della Provincia autonoma diTrento, Ugo Rossi: "Sono qui per dire mai piu' guerre, mai piu'nemici. Cosi' come e' tempo di chiudere inutili polemiche sufatti che il tempo ha consegnato definitivamente alla storia.Le bandiere devono unire e non dividere". (AGI)Tn1/Cav