Grande Guerra: Panizza (Patt), Renzi chiuda eventi a Rovereto

(AGI) Trento, 8 lug - Il senatore Franco Panizza (Partitoautonomista trentino tirolese) ha invitato il premier MatteoRenzi a presenziare la cerimonia di chiusura del Centenariodella Grande Guerra a Rovereto, in Trentino, nel 2018. Nella lettera aperta inviata anche all'Agi il senatorescrive: "In questi anni la Provincia Autonoma di Trento ha datovita a un'imponente opera di recupero della memoria sulla PrimaGuerra Mondiale, al fine di rinverdire quei valori che Lei haricordato durante la Sua recente visita nella nostra Regione eche non ha mancato di sottolineare anche in altre occasioni,rispetto al ruolo di

(AGI) Trento, 8 lug - Il senatore Franco Panizza (Partitoautonomista trentino tirolese) ha invitato il premier MatteoRenzi a presenziare la cerimonia di chiusura del Centenariodella Grande Guerra a Rovereto, in Trentino, nel 2018. Nella lettera aperta inviata anche all'Agi il senatorescrive: "In questi anni la Provincia Autonoma di Trento ha datovita a un'imponente opera di recupero della memoria sulla PrimaGuerra Mondiale, al fine di rinverdire quei valori che Lei haricordato durante la Sua recente visita nella nostra Regione eche non ha mancato di sottolineare anche in altre occasioni,rispetto al ruolo di un'Europa come luogo delle fratellanza edell'unione tra i popoli". Il parlamentare autonomista prosegueprecisando come "Ho particolarmente apprezzato anche le paroleche ha speso sulle nostre Comunita', dimostrando di averperfettamente interpretato lo spirito e le convinzioni che ciguidano: il Trentino-Alto Adige/Sudtirol crede nell'Europa eopera per continuare a viverla come un'opportunita' di crescitae di sviluppo". In particolare -conclude Panizza- "poiche' proprio dalfronte trentino partirono nel 1918 le trattative per giungereall'armistizio tra Italia e Austria, voglio proporLe diorganizzare nella nostra Provincia l'evento di chiusura delCentenario, riunendo assieme, alla Campana dei Caduti diRovereto, ilPresidente del Consiglio dei Ministri italiano e il Cancelliereaustriaco, quale segno di impegno comune, esattamente come Leiha voluto fare a Castel Presule".(AGI)Tn1/Bru