Expo: Lago Garda, tre regioni unite per promozione turistica

(AGI) Trento, 13 lug - La Comunita' del Garda ha riunito gliassessori al Turismo delle tre regioni del lago (Veneto: MarinoFinozzi; Lombardia: Mauro Parolini; Provincia Autonoma diTrento: Michele Dallapiccola) per programmare l'azione comunein vista di "Expo 2012". Il lago di Garda verra' presentato"come un territorio unico, una realta' dove tuteladell'ambiente si coniuga con la qualita' della vita, leeccellenze eno-gastronomiche, lo sviluppo sostenibile e laproduzione biologica". Un territorio -e' stato detto- "che abuon diritto puo' ambire ad essere, durante il periodo diapertura dell'Expo milanese, la porta d'ingresso all'eventospecie per i

(AGI) Trento, 13 lug - La Comunita' del Garda ha riunito gliassessori al Turismo delle tre regioni del lago (Veneto: MarinoFinozzi; Lombardia: Mauro Parolini; Provincia Autonoma diTrento: Michele Dallapiccola) per programmare l'azione comunein vista di "Expo 2012". Il lago di Garda verra' presentato"come un territorio unico, una realta' dove tuteladell'ambiente si coniuga con la qualita' della vita, leeccellenze eno-gastronomiche, lo sviluppo sostenibile e laproduzione biologica". Un territorio -e' stato detto- "che abuon diritto puo' ambire ad essere, durante il periodo diapertura dell'Expo milanese, la porta d'ingresso all'eventospecie per i visitatori provenienti dall'Europa centrale edorientale grazie alla presenza degli aeroporti di Venezia e diVerona, oltre che di importanti assi autostradali e ferroviari,facendo del Garda e del suo sistema di accoglienza la base dipartenza verso l'Expo e la visita ai territori circostanti".Secondo Marino Finozzi, "gia' ora il Garda e' un formidabileattrattore di presenze turistiche che con l'Expo possono essereincrementate, specie nei periodi di bassa stagione. Compito delterritorio e' fungere anche da attrattore dei flussi turisticiche da Milano poi si espanderanno sul territorio, visto che chiviene all'Expo normalmente trascorre anche due-tre giorni allascoperta delle realta' confinanti". Michele Dallapiccola, haassicurato "la piena collaborazione all'iniziativa messa incampo dalla Comunita' del Garda, volta a presentare alvisitatore di Expo il territorio benacense come una realta'unica ed unitaria", paragonando il lago di Garda ad "una torreEiffel parigina, un qualcosa di eccezionale ed unico che deveessere adeguatamente valorizzato agli occhi del mondo, mettendoin risalto le genti, le tradizioni, la cultura e i prodottitipici del territorio gardesano". Mauro Parolini hasottolineato come "l'Expo costituisca un volano formidabile perlanciare e consolidare nel tempo l'appeal del Garda come metaturistica verso tutti quei mercati emergenti, specie quellidell'Europa dell'Est e dell'Oriente, che gia' conoscono edapprezzano altre realta' turistiche italiane, da Milano aVenezia, valorizzando le collaborazioni per qualificare almassimo le poche risorse disponibili". Marco Benedetti delConsorzio Garda Unico -infine- ha ricordato che "il Consorzioormai lavora unitariamente su tutto il territorio gardesano elavorera' di comune accordo con la Comunita' del Garda persfruttare al massimo le possibilita' offerte da un evento unicoed irripetibile come l'Expo allestita a poca distanza dallarealta' lacustre". (AGI)Tn1/Mld