Difesa: Rossi, per forze armate prove sempre piu' impegnative

(AGI) - Vittorio Veneto (Treviso), 14 nov. - "Le forze armate rappresentano un p...

(AGI) - Vittorio Veneto (Treviso), 14 nov. - "Le forze armate rappresentano un patrimonio prezioso per il Paese e una componente essenziale della nazione. Oggi, il concetto geostrategico di difesa e' cambiato, ci troviamo a dover fronteggiare una minaccia asimmetrica che si contrasta operando sul suolo nazionale e oltre i confini". Per questo "devono essere adeguate a fronteggiare prove sempre piu' impegnative, in ambito nazionale e internazionale, mettendo in campo capacita' che possono essere usate in ogni evenienza". Lo ha detto il sottosegretario alla Difesa Domenico Rossi intervenendo oggi a Vittorio Veneto in occasione del conferimento del premio "Vittorio Veneto - Citta' della Vittoria", giunto alla seconda edizione. Presenti anche il Prefetto di Treviso, Laura Lega, e il sindaco Roberto Tonon. La cerimonia si e' svolta presso l'Aula civica Museo della Battaglia, l'evento nasce nell'ambito delle attivita' celebrative della Grande Guerra, da una collaborazione tra il comune di Vittorio Veneto e lo Stato Maggiore dell'Esercito. "Alla base del successo in ogni operazione - ha aggiunto Rossi - c'e' l'addestramento e la convinzione che ogni militare ha, di avere il supporto della nazione nella lotta per la democrazia e' la liberta'". Il sottosegretario, con il Prefetto, il sindaco e il comandante delle Forze operative nord, generale Bruno Stano, ha quindi consegnato i riconoscimenti a due militari dell'Esercito. Il premio e' articolato in due sezioni dedicate a "La Vittoria e' la Pace" e "Concorso al bene della collettivita' nazionale" dedicate al personale militare e valorizza gli atti eroici e di alto valore morale e professionale dimostrati nel settore della sicurezza pubblica, nazionale e internazionale, e in occasioni di interventi per le pubbliche calamita'. Per la sezione "La Vittoria e' la Pace" e' stato premiato un artigliere che, nell'ambito dell'operazione Strade Sicure nella citta' di Modena, grazie alla prontezza di intervento ha prestato i primi soccorsi a un magistrato colto da un malore. Per il "Concorso al bene Comune", un geniere guastatore paracadutista per aver eseguito, insieme alla sua squadra, un intervento complesso di bonifica di un ordigno bellico nella citta' di Verona. A margine della visita a Vittorio Veneto, il sottosegretario alla Difesa ha visitato il museo della Battaglia, un'ampia zona espositiva articolata in tre grandi aree tematiche: "la vita in trincea", "la vita durante l'occupazione" e "dalla battaglia al mito". (AGI)
Vic