Welfare: Umbria, ok commissione a Piano non autosufficienza

(AGI) - Perugia, 24 nov. - La commissione Sanita' del Consiglioregionale dell'Umbria ha dato parere favorevole al nuovo Prina(Piano regionale integrato non autosufficienza), illustrato aicommissari dall'assessore Carla Casciari. Si sono astenuti iconsiglieri Rocco Valentino (FI) e Franco Zaffini (FdI). Ilnuovo Prina, la cui finalita' e' quella di garantirel'attuazione dei livelli essenziali delle prestazioniassistenziali in favore delle persone non autosufficienti, puo'contare sul ripristino "quasi per intero", ha sottolineatol'assessore Casciari, del Fondo nazionale per la nonautosufficienza, che destina in Umbria, per il 2014, la sommadi 5 milioni e 814mila euro, a

(AGI) - Perugia, 24 nov. - La commissione Sanita' del Consiglioregionale dell'Umbria ha dato parere favorevole al nuovo Prina(Piano regionale integrato non autosufficienza), illustrato aicommissari dall'assessore Carla Casciari. Si sono astenuti iconsiglieri Rocco Valentino (FI) e Franco Zaffini (FdI). Ilnuovo Prina, la cui finalita' e' quella di garantirel'attuazione dei livelli essenziali delle prestazioniassistenziali in favore delle persone non autosufficienti, puo'contare sul ripristino "quasi per intero", ha sottolineatol'assessore Casciari, del Fondo nazionale per la nonautosufficienza, che destina in Umbria, per il 2014, la sommadi 5 milioni e 814mila euro, a cui si aggiungono ulterioririsorse regionali per 4 milioni di euro, che portano il totalea 9 milioni e 814mila euro. "Per la prima volta - ha dettol'assessore - 2 dei 4 milioni del fondo regionale sonodestinati direttamente ai Comuni, cui spetta l'accertamentodelle condizioni necessarie e dei requisiti per il sostegnoalle persone non autosufficienti e alle loro famiglie, e almenoil 20 per cento dei due milioni dovranno essere destinati alladomiciliarita'". (AGI)Pg1/Sep