Welfare: Consiglio approva risoluzione su non autosufficienza

(AGI) - Perugia, 1 lug. - L'Assemblea legislativa dell'Umbriaha approvato all'unanimita' una proposta di risoluzionepresentata in Aula dal presidente della commissione Sanita' eservizi sociali, Massimo Buconi, che impegna la Giuntaregionale a rendicontare in maniera puntuale e con datiaggiornati sulla situazione riguardante l'assistenza allepersone non autosufficienti e sulle tipologie di interventoeffettuate, con indicazione delle spese sostenute. L'Aula erainfatti chiamata a prendere atto della prima relazioneconsegnata dall'Esecutivo in materia di attuazione della leggeche ha istituito il Fondo regionale per la non autosufficienza,ma, riferendosi la stessa al triennio 2009-2011 e noncontenendo

(AGI) - Perugia, 1 lug. - L'Assemblea legislativa dell'Umbriaha approvato all'unanimita' una proposta di risoluzionepresentata in Aula dal presidente della commissione Sanita' eservizi sociali, Massimo Buconi, che impegna la Giuntaregionale a rendicontare in maniera puntuale e con datiaggiornati sulla situazione riguardante l'assistenza allepersone non autosufficienti e sulle tipologie di interventoeffettuate, con indicazione delle spese sostenute. L'Aula erainfatti chiamata a prendere atto della prima relazioneconsegnata dall'Esecutivo in materia di attuazione della leggeche ha istituito il Fondo regionale per la non autosufficienza,ma, riferendosi la stessa al triennio 2009-2011 e noncontenendo specificazioni sulle tipologie di fabbisogno e suilivelli di gravita', oltre a presentare una disomogeneita'territoriale nell'erogazione dei servizi nei vari distretti, sie' reso necessario un approfondimento per capire se gliobiettivi della legge, vale a dire il miglioramento dellecondizioni di salute e benessere delle persone nonautosufficienti e dei loro familiari, siano stati raggiunti,come prevede la clausola valutativa all'articolo 18 della leggestessa. "Dal 2011 a oggi il mondo e' cambiato - ha detto ilrelatore Buconi - e i dati di cui siamo in possesso offrono unalettura parziale del mondo della non autosufficienza:conosciamo il numero degli anziani che vengono assistiti adomicilio con l'intervento pubblico, ma ignoriamo quantivengono assistiti dalle badanti al di fuori del sistemasanitario, quindi non possiamo fare una valutazione corretta.Nel triennio 2009-2011 - ha aggiunto - il Fondo per la nonautosufficienza ha visto l'impiego di risorse per 246 milionidi euro, con 36.189 interventi attivati ed una spesa media perintervento di 6.818 euro". (AGI)Pg1/Sep