Traffico esseri umani: latitante rintracciato e rimpatriato

(AGI) - Perugia, 9 mar. - Deve scontare 25 anni di reclusionein Albania per traffico di esseri umani ed ricercato dal 2005per mezzo di un ordine di cattura internazionale. La guardia difinanza di Perugia ha rintracciato un 40enne albanese mentrenel capoluogo umbro dove girava con documenti falsi, e lo harimpatriato. Tra gli episodi a suo carico in patria ilnaufragio di un gommone la sera del 9 gennaio 2004, quandotrovarono la morte di 21 persone, oltre a 7 dispersi. Unatragedia evitabile, stando agli accertamenti svolti dalleautorita' albanesi, se solo gli scafisti avessero

(AGI) - Perugia, 9 mar. - Deve scontare 25 anni di reclusionein Albania per traffico di esseri umani ed ricercato dal 2005per mezzo di un ordine di cattura internazionale. La guardia difinanza di Perugia ha rintracciato un 40enne albanese mentrenel capoluogo umbro dove girava con documenti falsi, e lo harimpatriato. Tra gli episodi a suo carico in patria ilnaufragio di un gommone la sera del 9 gennaio 2004, quandotrovarono la morte di 21 persone, oltre a 7 dispersi. Unatragedia evitabile, stando agli accertamenti svolti dalleautorita' albanesi, se solo gli scafisti avessero segnalato pertempo la loro posizione con i razzi presenti a bordo. A metterela gdf sulle tracce del pericoloso latitante le indagini su untraffico di droga. Il blitz scatta la sera del 27 dicembrescorso in un locale pubblico di Perugia. Ai finanzieri, il40enne mostra un passaporto albanese, risultato poi intestato aun suo connazionale che, ignaro di tutto, vive in Inghilterra.Ma la gdf e' risalita alla vera identita' grazie alle improntedigitali presenti nelle banche dati di polizia e al cartellinofotodattiloscopico relativo ad un controllo effettuato dallasquadra mobile di Lecce nel 2000. Stamattina il 40enne,denunciato anche per i reati di "sostituzione di persona" e"possesso e fabbricazione di documenti di identificazionefalsi", ha lasciato il carcere perugino di Capanne per essereestradato in Albania dove scontera' la pena definitiva. (AGI) Pg1/Sep