Tk-Ast: Cgil Umbria, piano irricevibile, domani sciopero e corteo

(AGI) - Perugia, 17 lug. - "Nell'incontro di stamattina alMise, Thyssen Krupp ha presentato un piano industrialeirricevibile nel metodo e nel merito". Lo afferma in una notail segretario regionale della Cgil Umbria, Mario Bravi. "Unpiano industriale - aggiunge - che di industriale ha davveropoco, perche' prevede esclusivamente un taglio drastico sia intermini di dipendenti che di salario, scaricando cosi' tutto ilcosto sociale soltanto sui lavoratori delle acciaierie e su unterritorio gia' duramente colpito dal ridimensionamento delmanifatturiero e dell'indotto. E' un impostazione tutta basatasui tagli e sui ridimensionamenti, non c'e' traccia

(AGI) - Perugia, 17 lug. - "Nell'incontro di stamattina alMise, Thyssen Krupp ha presentato un piano industrialeirricevibile nel metodo e nel merito". Lo afferma in una notail segretario regionale della Cgil Umbria, Mario Bravi. "Unpiano industriale - aggiunge - che di industriale ha davveropoco, perche' prevede esclusivamente un taglio drastico sia intermini di dipendenti che di salario, scaricando cosi' tutto ilcosto sociale soltanto sui lavoratori delle acciaierie e su unterritorio gia' duramente colpito dal ridimensionamento delmanifatturiero e dell'indotto. E' un impostazione tutta basatasui tagli e sui ridimensionamenti, non c'e' traccia diinvestimenti". Secondo il segretario Cgil "un'eccellenzaproduttiva come il polo siderurgico ternano non vieneassolutamente valorizzata ma, al contrario, drasticamentepenalizzata. Viene messa a repentaglio l'intera parte fusoriadel sito e si da' per scontata la chiusura di un forno. Tuttocio' e' inaccettabile anche per tutta la regione dell'Umbriache verrebbe duramente colpita se passasse questa logicadevastante". Per Bravi "deve essere chiaro a tutti che ilfuturo produttivo, occupazionale e la stessa identita' futuradell'Umbria sono legati indissolubilmente al futuro del polosiderurgico ternano. La salvaguardia e il futuro del sito diTerni e' la priorita' all'interno della vertenza Umbria su cuiil sindacato confederale in maniera unitaria intende lanciareuna forte e ampia mobilitazione per impedire ogni tentativo diridimensionamento. Con questo spirito - conclude - aderiamoalla manifestazione indetta dalla Rsu dell'Ast nell'ambitodello sciopero di 8 ore di domani" e invitiamo tutte lestrutture della Cgil, i delegati e le delegate dei posti dilavoro di tutta la Regione, insieme alle leghe dello Spi, apartecipare attivamente alla manifestazione che avra' iniziocon partenza alle ore 9.30 di fronte agli stabilimenti dell'Astin viale Brin a Terni". (AGI)Pg1/Sep