Regioni: Umbria, tiene Agenzia forestale ma cassa e' punto critico

(AGI) - Perugia, 2 ott. - Il Comitato per il monitoraggio e lavigilanza sull'amministrazione regionale, presieduto da MariaRosi, ha ascoltato l'Amministratore unico dell'AgenziaForestale regionale, Massimo Bianchi, per fare il punto dopodue anni dalla nascita dell'Agenzia stessa. Nel corsodell'audizione Bianchi ha evidenziato come l'Agenzia, che hapraticamente sostituito le Comunita' montane, "abbia,nonostante le numerose difficolta', una sostanziale tenuta dalpunto di vista economico" con "alcuni punti critici" relativiin particolare alla cassa: stipendi, contributi, acquistomateriale. "L'Agenzia - ha spiegato Bianchi - ha circa 1,8milioni di debiti con i fornitori, che un anno fa

(AGI) - Perugia, 2 ott. - Il Comitato per il monitoraggio e lavigilanza sull'amministrazione regionale, presieduto da MariaRosi, ha ascoltato l'Amministratore unico dell'AgenziaForestale regionale, Massimo Bianchi, per fare il punto dopodue anni dalla nascita dell'Agenzia stessa. Nel corsodell'audizione Bianchi ha evidenziato come l'Agenzia, che hapraticamente sostituito le Comunita' montane, "abbia,nonostante le numerose difficolta', una sostanziale tenuta dalpunto di vista economico" con "alcuni punti critici" relativiin particolare alla cassa: stipendi, contributi, acquistomateriale. "L'Agenzia - ha spiegato Bianchi - ha circa 1,8milioni di debiti con i fornitori, che un anno fa era di 1,2milioni. Pero' vantiamo crediti complessivi per piu' di 10milioni di euro, tra cui 6,5 milioni da Por e Psr, e circa 2,5milioni dalle convenzioni con i Comuni. Inoltre vantiamo 8milioni di credito dalle Comunita' Montane, di cui 6 milioniper l'accantonamento del Tfr. Una situazione buona su cui pendeil grave problema dell'anticipazione di cassa che va risoltoradicalmente e in fretta per evitare che diventi una criticita'strutturale per l'Agenzia". "Altra criticita' - ha spiegatoBianchi - e' la richiesta che abbiamo ricevuto l'anno scorsodalla Provincia per l'assunzione di 23 persone invalide con lalegge 68, che per noi comporta un forte aggravio sul frontedegli stipendi. Lo stiamo risolvendo insieme alla Regione. Aquesto si aggiunge il peso, ancora gravoso, che l'Agenzia siporta dietro dalle Comunita' Montane, del proprio personaleinabile: 166 su 540 persone operative".(AGI)Pg2/Sep