Regioni: Umbria, centrodestra attacca 'martedi' nero' del Pd

(AGI) - Perugia, 18 dic. - "Il martedi' nero del Pd testimoniache le fibrillazioni interne al Partito democratico stannominando il lavoro del Consiglio regionale. La mattina, con unadecisione sorprendente in Aula, il Pd ha di fatto bloccato iltesto unico sull'Urbanistica dopo averlo votato in Commissione.E nel pomeriggio, in commissione Statuto, ha dimostrato di nonvolere una nuova legge elettorale ma di puntare a votare conquella vecchia". E' questo l'attacco lanciato nella conferenzastampa di tutte le forze di opposizione che si e' tenuta questamattina a Palazzo Cesaroni, sede del consiglio regionaledell'Umbria. Massimo

(AGI) - Perugia, 18 dic. - "Il martedi' nero del Pd testimoniache le fibrillazioni interne al Partito democratico stannominando il lavoro del Consiglio regionale. La mattina, con unadecisione sorprendente in Aula, il Pd ha di fatto bloccato iltesto unico sull'Urbanistica dopo averlo votato in Commissione.E nel pomeriggio, in commissione Statuto, ha dimostrato di nonvolere una nuova legge elettorale ma di puntare a votare conquella vecchia". E' questo l'attacco lanciato nella conferenzastampa di tutte le forze di opposizione che si e' tenuta questamattina a Palazzo Cesaroni, sede del consiglio regionaledell'Umbria. Massimo Mantovani (Up-Ncd) ha ricordato che"l'altro giorno abbiamo assistito ad un martedi' rosso divergogna per il Pd, con due fatti emblematici della confusioneche regna nella maggioranza". Raffaele Nevi (Fi) hasottolineato come "le fibrillazioni dentro al Partitodemocratico stanno bloccando il lavoro del Consiglioregionale". Per Alfredo De Sio (FdI) questa situazione sullalegge elettorale "e' frutto della miopia del Pd e della paurache paralizza i suoi consiglieri regionali". SandraMonacelli(Udc) ha spiegato che "nel Pd c'e' una profondacontraddizione tra cio' che si dice e quello che si faconcretamente". (AGI)Pg1/Sep