Regioni: Umbria, a Villa Umbra governance e controllo spesa

(AGI) - Perugia, 17 nov. - Sara' focalizzata su 'Governance enuovi strumenti di controllo della spesa' la quinta edizionedel progetto formativo 'Laboratorio di Benchmarking tra sistemisanitari regionali'. Lo ha annunciato Alberto Naticchioni,amministratore unico della Scuola umbra di amministrazionepubblica, al termine dei lavori della tavola rotonda 'Ilcontrollo della spesa sanitaria alla luce del nuovo Patto perla salute' con cui si e' conclusa la quarta edizione delLaboratorio. "Rafforzare ed armonizzare i diversi metodi digovernance sanitaria - afferma Emilio Duca, direttore salute ecoesione sociale della Regione Umbria - prendendo a riferimentoi modelli

(AGI) - Perugia, 17 nov. - Sara' focalizzata su 'Governance enuovi strumenti di controllo della spesa' la quinta edizionedel progetto formativo 'Laboratorio di Benchmarking tra sistemisanitari regionali'. Lo ha annunciato Alberto Naticchioni,amministratore unico della Scuola umbra di amministrazionepubblica, al termine dei lavori della tavola rotonda 'Ilcontrollo della spesa sanitaria alla luce del nuovo Patto perla salute' con cui si e' conclusa la quarta edizione delLaboratorio. "Rafforzare ed armonizzare i diversi metodi digovernance sanitaria - afferma Emilio Duca, direttore salute ecoesione sociale della Regione Umbria - prendendo a riferimentoi modelli regionali migliori per governare la spesa e mantenerealti standard di servizio e' la sfida da superare nei prossimianni. La sanita' ha dimostrato una forte capacita' diinnovarsi. Occorre equilibrare la programmazione sanitaria conquella economica. Anche se il nuovo Patto per la salute prevedepiu' risorse, il Paese sara' probabilmente ancoracaratterizzato da misure di 'spending review'. In questoscenario adottare strumenti di 'governance' efficaci e'centrale per la sostenibilita' del sistema". Alla tavolarotonda sono intervenuti Eugenio Anessi Pessina, docentedell'Universita' Cattolica, Giancarlo Astegiano, magistratodella Corte dei Conti, Walter Orlandi, direttore generaledell'Azienda Ospedaliera di Perugia, intervenuto inrappresentanza della Federazione italiana aziende sanitarie eospedaliere, e il direttore di Agenas.(AGI)Pg2/Mav