Regioni: Umbria, a Perugia Commissione Lavoro Camera Deputati

(AGI) - Perugia, 2 mar. - "Abbiamo rappresentato allaCommissione lavoro della Camera dei deputati la situazionegenerale dell'economia e soprattutto dell'occupazione nellanostra regione, anche in riferimento alle principali azioni chela Regione Umbria ha messo in atto in questi anni percontrastare gli effetti della grave crisi economica". E' quantoaffermato dalla presidente della Regione Umbria, CatiusciaMarini, che insieme ai membri di Giunta ha incontrato ilpresidente e la vicepresidente della Commissione Lavoro dellaCamera dei Deputati, Cesare Damiano e Renata Polverini, insiemead altri membri della Commissione. Agli incontri hannopartecipato anche diversi parlamentari umbri, di

(AGI) - Perugia, 2 mar. - "Abbiamo rappresentato allaCommissione lavoro della Camera dei deputati la situazionegenerale dell'economia e soprattutto dell'occupazione nellanostra regione, anche in riferimento alle principali azioni chela Regione Umbria ha messo in atto in questi anni percontrastare gli effetti della grave crisi economica". E' quantoaffermato dalla presidente della Regione Umbria, CatiusciaMarini, che insieme ai membri di Giunta ha incontrato ilpresidente e la vicepresidente della Commissione Lavoro dellaCamera dei Deputati, Cesare Damiano e Renata Polverini, insiemead altri membri della Commissione. Agli incontri hannopartecipato anche diversi parlamentari umbri, di Senato eCamera, nonche' i rappresentanti del Consiglio delle AutonomieLocali, dell'Anci Umbria, delle Camere di Commercio di Perugiae Terni, i segretari dei sindacati confederali e leassociazioni di categoria imprenditoriali e datoriali presential Tavolo generale dell'Alleanza per lo Sviluppo Umbria 2015."Gli incontri di oggi - ha aggiunto la presidente - sono statidi particolare importanza, sia per valutare gli effetti dellacrisi in Umbria, sia dell'efficacia di alcuni strumenti messiin campo dalla Regione Umbria. Inoltre, abbiamo fatto il puntosu questioni come la cassa integrazione in deroga che riguardamoltissimi lavoratori che purtroppo non stanno ricevendo leindennita' a causa della scarsezza dei fondi statali, ilprogramma 'Garanzia giovani', le diverse misure dellaprogrammazione dei fondi comunitari, le iniziative per laoccupabilita' dei lavoratori ultra cinquantenni e sessantenniespulsi dal mercato del lavoro". "Abbiamo anche svolto - haproseguito Marini - una riflessione riguardo ai nuoviprovvedimenti che il Governo ed il Parlamento hanno adottato inmateria di lavoro ed occupazione e anche degli effetti, cheauspichiamo possano essere positivi, delle risorse che abbiamoinvestito nella regione derivanti dalla nuova programmazionecomunitaria 2014-2020 che abbiamo voluto indirizzare verso leimprese, favorendo i processi di internazionalizzazione, gliinvestimenti per la ricerca e l'innovazione. Il nostro auspicioe' quello di poter presto gestire una fase di ripresadell'economia in Umbria e nel Paese". Al centro del confrontoanche le principali vertenza in atto in Umbria in diverseaziende, a partire dalla Perugina-Nestla', alla Trafomec,all'area ex Merloni, all'attuazione dell'accordo Ast, alleimprese del polo chimico di Terni-Narni. (AGI)Pg2/Sep