Regioni: Umbria, 900mila euro a comuni per impiantistica sportiva

(AGI) - Perugia, 27 nov. - "La Regione Umbria torna adinvestire sull'impiantistica sportiva pubblica con un bando difinanziamento, di 900 mila euro, destinato agli Enti locali".Ad annunciarlo e' l'assessore allo sport Fabio Paparelli chesottolinea come "le progettualita' oggetto della domanda dicontributo dovranno riguardare i lavori di manutenzionestraordinaria e messa a norma di impianti sportivi diproprieta' pubblica". "In particolare - spiega - sara' datapriorita' al tema dell'abbattimento delle barrierearchitettoniche, all'adeguamento ai fini dell'agibilita' edella sicurezza, ai lavori di manutenzione straordinaria diimpianti sede di centro federale nazionale o destinati allosvolgimento

(AGI) - Perugia, 27 nov. - "La Regione Umbria torna adinvestire sull'impiantistica sportiva pubblica con un bando difinanziamento, di 900 mila euro, destinato agli Enti locali".Ad annunciarlo e' l'assessore allo sport Fabio Paparelli chesottolinea come "le progettualita' oggetto della domanda dicontributo dovranno riguardare i lavori di manutenzionestraordinaria e messa a norma di impianti sportivi diproprieta' pubblica". "In particolare - spiega - sara' datapriorita' al tema dell'abbattimento delle barrierearchitettoniche, all'adeguamento ai fini dell'agibilita' edella sicurezza, ai lavori di manutenzione straordinaria diimpianti sede di centro federale nazionale o destinati allosvolgimento di campionati italiani, europei o mondiali".Secondo quanto prevede il bando, saranno ritenute ammissibilisoltanto le domande in cui e' prevista una quota dicofinanziamento per un importo non inferiore al 50% del costodell'opera. Il contributo regionale non potra', in ogni caso,superare i 100 mila euro. A parita' di punteggio verrannopremiati quei Comuni che hanno assolto all'obbligo dicomunicazione delle proprie strutture sportive e risultanoquindi inserite nell'Osservatorio regionale, dal qualerisultano censiti, ad oggi, 539 impianti sportivi. "Si trattadi un provvedimento molto atteso - conclude l'assessorePaparelli - che va a colmare un'assenza di fondi che perduravadal 2011 e che ha pregiudicato, in alcuni casi, l'adeguamentodegli impianti alle normative vigenti. Crediamo dunque di averdato un contributo concreto che, siamo certi, sara' utilizzatoal meglio dai nostri Comuni".(AGI)Pg2/Sep