Regioni: successo polo aerospaziale umbro al Paris Airshow

(AGI) - Perugia, 30 giu. - Oltre 180 incontri con le principaliimprese del settore aeronautico, numerosi contatti e nuoviaccodi commerciali e produttivi: e' il bilancio dellapartecipazione del Polo aerospaziale dell'Umbriaall'International Paris Airshow Le Bourget, il salonedell'aeronautica e dello spazio, primo al mondo per il settore."Un bilancio che e' di anno in anno in crescita - ha detto ilpresidente del Polo, Antonio Alunni (Fucine Umbre), nel corsodella conferenza stampa a cui hanno partecipato anche il vicepresidente del Polo, Antonio Baldaccini (UmbraGroup) e lapresidente della Regione Umbria Catiuscia Marini -.Nel nostrostand

(AGI) - Perugia, 30 giu. - Oltre 180 incontri con le principaliimprese del settore aeronautico, numerosi contatti e nuoviaccodi commerciali e produttivi: e' il bilancio dellapartecipazione del Polo aerospaziale dell'Umbriaall'International Paris Airshow Le Bourget, il salonedell'aeronautica e dello spazio, primo al mondo per il settore."Un bilancio che e' di anno in anno in crescita - ha detto ilpresidente del Polo, Antonio Alunni (Fucine Umbre), nel corsodella conferenza stampa a cui hanno partecipato anche il vicepresidente del Polo, Antonio Baldaccini (UmbraGroup) e lapresidente della Regione Umbria Catiuscia Marini -.Nel nostrostand abbiamo incontrato, oltre a clienti consolidati, un 30per cento in piu' di nuovi clienti e abbiamo ospitato molti deipresidenti e degli amministratori delegati delle principaliaziende che controllano il mercato aeronautico mondiale, atestimonianza della qualita' delle relazioni che sono stateattivate. Il nostro obiettivo e' di continuare su questastrada, aumentando la presenza sia nelle manifestazioni dilivello internazionale che su specifici segmenti di business"."Le imprese del Polo dell'Aerospazio rappresentano l'Umbria chenoi vogliamo nel presente e nel futuro - ha detto la presidentedella Regione, Catiuscia Marini -. Imprese che hannopropensione alla ricerca e all'innovazione, che sicaratterizzano per grande qualita' industriale, dellaproduzione e organizzativa. Si tratta di aziende principalmenteorientate all'export, capaci di aumentare fatturato eoccupazione. Sono imprese che fanno quello richiesto dalmercato globale ed e' su di loro che la Regione Umbriacontinuera' a scommettere, sostenendole nella promozione edestinando loro parte dei fondi strutturali".(AGI)Pg2/Sep

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it