Regioni: Giunta accelera su riforma gestione acqua e rifiuti

(AGI) - Perugia, 15 sett. - Stretta finale della GiuntaRegionale dell'Umbria sulla costituzione dell'Autorita' Umbraper la gestione dei rifiuti e del ciclo idrico (Auri). Suproposta dell'assessore alle riforme Antonio Bartolini e' stataapprovata la delibera che fissa termini molto precisi per lacostituzione dell'Auri e la conseguente soppressione deiquattro Ati che fino ad oggi si sono occupati di questematerie. "Vogliamo stringere i tempi - ha setto l'assessore -ed arrivare entro fine anno all'attuazione di una cosi'importante riforma che fa parte dell'azione della Giuntaregionale verso politiche di razionalizzazione e di migliorefunzionamento della

(AGI) - Perugia, 15 sett. - Stretta finale della GiuntaRegionale dell'Umbria sulla costituzione dell'Autorita' Umbraper la gestione dei rifiuti e del ciclo idrico (Auri). Suproposta dell'assessore alle riforme Antonio Bartolini e' stataapprovata la delibera che fissa termini molto precisi per lacostituzione dell'Auri e la conseguente soppressione deiquattro Ati che fino ad oggi si sono occupati di questematerie. "Vogliamo stringere i tempi - ha setto l'assessore -ed arrivare entro fine anno all'attuazione di una cosi'importante riforma che fa parte dell'azione della Giuntaregionale verso politiche di razionalizzazione e di migliorefunzionamento della pubblica amministrazione, con l'obiettivodi raggiungere risultati concreti a favore dei cittadini chesono gli utenti finali di servizi cosi' delicati come i rifiutie la gestione delle acque. La Presidente della Regione, neiprossimi giorni, emanera' il Decreto di istituzione e dal quelmomento abbiamo previsto che scattino i novanta giornicomplessivi per giungere alla piena operativita' dell'Autorita'regionale". "L'Auri - ha sottolineato Bartolini - diventera'l'unica forma associativa dei comuni che operera' su tutto ilterritorio regionale per la regolazione del servizio idricointegrato e del servizio di gestione integrata dei rifiuti,cosi' come previsto dalla legge regionale 17 maggio 2013 n. 11.Le funzioni invece che svolgeranno gli Ati in materia dipolitiche sociali, e di turismo passeranno direttamente aicomuni. La Regione e' chiamata a svolgere la funzione di centropropulsore e di coordinamento del sistema delle autonomielocali, soprattutto nella fase di avvio, con riferimento alprocesso di riorganizzazione territoriale e strutturale dellatitolarita' dei servizi idrici e di quelli relativi allagestione integrata dei rifiuti".(AGI)Pg2/Mav