Regioni: Galanello (Pd), Quali azioni per stabilimenti Sangemini?

(AGI) - Perugia, 16 dic. ? "Quali azioni ha assunto o intendepromuovere l'Esecutivo per sollecitare soluzioni mirate allaripresa produttiva degli stabilimenti Sangemini Fruit e Tione,alla difesa dei livelli occupazionali ed alla valorizzazione diun bene prezioso patrimonio della nostra regione".Sull'argomento il consigliere regionale Fausto Galanello(Partito Democratico) ha interrogato la Giunta regionale.Galanello, dopo aver rimarcato che "i due siti vivono unostallo produttivo con il ricorso agli ammortizzatori socialiper alcune decine di dipendenti", ha ricordato che "le duevertenze  rischiano ormai di passare a una situazione di bloccodefinitivo delle produzioni, aggravando una situazione

(AGI) - Perugia, 16 dic. ? "Quali azioni ha assunto o intendepromuovere l'Esecutivo per sollecitare soluzioni mirate allaripresa produttiva degli stabilimenti Sangemini Fruit e Tione,alla difesa dei livelli occupazionali ed alla valorizzazione diun bene prezioso patrimonio della nostra regione".Sull'argomento il consigliere regionale Fausto Galanello(Partito Democratico) ha interrogato la Giunta regionale.Galanello, dopo aver rimarcato che "i due siti vivono unostallo produttivo con il ricorso agli ammortizzatori socialiper alcune decine di dipendenti", ha ricordato che "le duevertenze  rischiano ormai di passare a una situazione di bloccodefinitivo delle produzioni, aggravando una situazioneeconomica occupazionale gia' pesante per la provincia di Terninonche' per gli stessi territori interessati di San Gemini edell'Orvietano". L'assessore regionale allo Sviluppo economico,Vincenzo Riommi ha sottolineato come quella della "San Geminie' stata una vicenda pesantissima e lunga, che si e' conclusaquasi definitivamente con l'acquisizione, nello scorso mese dimarzo, della societa' San Gemini nel suo complesso, ivicompresa la Fruit che era non operativa da tre anni e mezzoprima della crisi". "Le procedure di carattere concordatario sistanno chiudendo - ha proseguito -, rimane aperto il problemadelle 21 unita' sul totale delle 133, che non sono stateriassunte dall'ambito del progetto Norda. E' vero che stannoscadendo gli ammortizzatori, ma insieme alle organizzazionisindacali si sta lavorando su due profili: la Societa' che harilevato le concessioni, nei prossimi giorni, presentera' unprogetto sperimentale che, se approvato, interrompera' ildecorso della procedura di uscita dagli ammortizzatori sociali.Stiamo anche lavorando nel verificare se vi possano essere, esembra che ci siano, soggetti interessati ad iniziativeimprenditoriali ex-novo nella diversificazione che potrebberointerfacciare quel bacino di carattere occupazionale. Perquanto riguarda Tione, siamo di fronte ad una situazioneradicalmente diversa. E' in atto una procedura di concordato incontinuita', ma, di fatto, la continuita' produttiva e'pressoche' inesistente ormai da molti mesi. Ieri c'e' stato unincontro tra il giudice delegato alla procedura e irappresentanti delle societa' e sembra che gli avvocati dellaTione abbiano chiesto al giudice un  rinvio, ma e' chiaro chesi e' ad un passo dalla dichiarazione di fallimento. Per quantoriguarda la Regione, all'interno del lavoro del tavolo dicrisi, sono state anche recentemente riconfermatedisponibilita' da parte di altri soggetti, anche nell'ipotesiulteriore che potrebbero rappresentare una scialuppa diripartenza dell'attivita' produttiva".(AGI)Pg2/Sep