Regioni: da commissione via libera a Testo Governo territorio

(AGI) - Perugia, 27 nov. ? La seconda commissione della RegioneUmbria ha dato il via libera definitivo al Testo unico per il'Governo del territorio e materie collegate' che andra' a brevein Aula per il voto. Successivamente la Giunta emanera' iregolamenti attuativi della legge, sui quali la Commissione,che dovra' comunque esprimersi, ha gia' dato corso ad unaapposita audizione con i soggetti interessati. Il documento,grazie al quale verranno abrogate 17 leggi regionali, haconcluso il suo iter in Commissione dopo alcune audizioni enumerose sedute nelle quali e' stato approfondito l'interoarticolato al quale sono

(AGI) - Perugia, 27 nov. ? La seconda commissione della RegioneUmbria ha dato il via libera definitivo al Testo unico per il'Governo del territorio e materie collegate' che andra' a brevein Aula per il voto. Successivamente la Giunta emanera' iregolamenti attuativi della legge, sui quali la Commissione,che dovra' comunque esprimersi, ha gia' dato corso ad unaapposita audizione con i soggetti interessati. Il documento,grazie al quale verranno abrogate 17 leggi regionali, haconcluso il suo iter in Commissione dopo alcune audizioni enumerose sedute nelle quali e' stato approfondito l'interoarticolato al quale sono state apportate modifiche tecnichefrutto di osservazioni da parte dell'Ufficio legislativo diPalazzo Cesaroni. Il Testo unico dell'Urbanistica, che riducedi oltre la meta' il complesso normativo in materia (da circa600 a 293 articoli) ed e' suddiviso in nove titoli, si pone,come obiettivo, di ottimizzare i procedimenti edilizi edurbanistici, riducendo tempi e costi, favorendo anchel'applicazione di servizi telematici. Tra gli altri obiettivi,quello di rafforzare le norme in materia di riqualificazione erigenerazione urbana, anche incentivando il sistema dellepremialita'. Nel settore della pianificazione vengonoconfermate la disciplina di tutela e valorizzazione delterritorio regionale, dando piu' efficacia ai contenuti eall'azione dei vari strumenti, finalizzando le scelte allariduzione del consumo di territorio. Per il presidente dellaCommissione, Gianfranco Chiacchieroni, quello raggiunto e'"l'esito di un lunghissimo lavoro di confronto con le variearticolazioni delle forze sociali, amministrazioni pubbliche,categorie professionali, universita'".(AGI)Pg2/Sep