Regioni: Cirignoni (Ncd), no ipotesi accorpamento Umbria e Lazio

(AGI) - Perugia, 3 dic. - "E' totalmente da respingerequalsiasi ipotesi di accorpamento dell'Umbria con il Lazio, checi farebbe precipitare nel terzo mondo amministrativo con graviricadute per la nostra sanita', viabilita', sicurezza eeconomia. Diventeremmo una provincia di un novello imperoromano fondato su mala amministrazione e corruzione edegemonizzato da una citta' piena di debiti, oltre checaratterizzato da province del sud con gravi problemi diinfiltrazione mafiosa". E' quanto afferma il consigliereregionale Gianluca Cirignoni (Up-Ncd), commentando le propostedi riordino endoregionale che in questi giorni sono stateportate avanti da governo e regioni e

(AGI) - Perugia, 3 dic. - "E' totalmente da respingerequalsiasi ipotesi di accorpamento dell'Umbria con il Lazio, checi farebbe precipitare nel terzo mondo amministrativo con graviricadute per la nostra sanita', viabilita', sicurezza eeconomia. Diventeremmo una provincia di un novello imperoromano fondato su mala amministrazione e corruzione edegemonizzato da una citta' piena di debiti, oltre checaratterizzato da province del sud con gravi problemi diinfiltrazione mafiosa". E' quanto afferma il consigliereregionale Gianluca Cirignoni (Up-Ncd), commentando le propostedi riordino endoregionale che in questi giorni sono stateportate avanti da governo e regioni e che prevedono fusioni esoppressione delle attuali regioni con varie ipotesiaccorpamento. "Sarebbe opportuno - sostiene Cirignoni - chevenisse organizzata una sessione apposita del'Assemblealegislativa, affinche' la presidente riferisca in Aula e leforze politiche possano esprimersi, nell'interesse dell'Umbriae del futuro degli umbri".(AGI)Pg2/Mav