Papa: gioia vescovi umbri su impronta francescana nuova Enciclica

(AGI) - Perugia, 18 giu. - I vescovi dell'Umbria salutano congioia la pubblicazione dell'Enciclica 'Laudato si' di papaFrancesco sulla custodia del creato. "Un'enciclica attesa, inun momento storico in cui la questione ambientale e' diventatadrammatica - si legge in una nota -, insieme con le questionidi carattere sociale che vi sono connesse". "Un'enciclica checostituisce - afferma l'arcivescovo-vescovo di Assisi-NoceraUmbra-Gualdo Tadino, nonche' vice presidente della Conferenzaepiscopale umbra, mons. Domenico Sorrentino - un nuovo capitolodella dottrina sociale della Chiesa, che chiama a una vera epropria conversione ecologica. Ne sono interpellati i singoli,la

(AGI) - Perugia, 18 giu. - I vescovi dell'Umbria salutano congioia la pubblicazione dell'Enciclica 'Laudato si' di papaFrancesco sulla custodia del creato. "Un'enciclica attesa, inun momento storico in cui la questione ambientale e' diventatadrammatica - si legge in una nota -, insieme con le questionidi carattere sociale che vi sono connesse". "Un'enciclica checostituisce - afferma l'arcivescovo-vescovo di Assisi-NoceraUmbra-Gualdo Tadino, nonche' vice presidente della Conferenzaepiscopale umbra, mons. Domenico Sorrentino - un nuovo capitolodella dottrina sociale della Chiesa, che chiama a una vera epropria conversione ecologica. Ne sono interpellati i singoli,la societa' civile e la politica. Si richiedono nuovi stili divita e un rinnovato impegno a favore dell'ambiente, della vitaumana, della famiglia, dei poveri". I vescovi umbri si dicono"lieti in particolare del fatto che Papa Francesco ha volutodare ad esso, fin dal titolo, una speciale improntafrancescana". "San Francesco d'Assisi, patrono dei cultoridell'ecologia, e' infatti citato tante volte - prosegue la nota-, soprattutto per il suo Cantico di Frate Sole, testo diprofonda spiritualita' e perla letteraria agli albori dellaletteratura nazionale".(AGI)Pg2/Mav

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it