Maltempo: Cecchini (Umbria),regione si adoperera' per zone colpite

(AGI) - Perugia, 5 mar. - "La Regione Umbria si adoperera' inogni modo per far fronte alle necessita' del territoriocomunale di San Giustino colpito dal maltempo, cosi' come e'stato fatto anche per i precedenti eventi calamitosi in Umbria,chiamando in causa anche il Governo". Lo ha detto l'assessoreregionale Fernanda Cecchini che, nel primo pomeriggio, haeffettuato un sopralluogo a San Giustino, dove ha incontrato ilsindaco, Paolo Fratini, insieme al responsabile dellaProtezione civile regionale Sandro Costantini. "Al sindacoFratini - riferisce l'assessore - ho rappresentato la vicinanzadella Giunta regionale e soprattutto ho garantito tutto

(AGI) - Perugia, 5 mar. - "La Regione Umbria si adoperera' inogni modo per far fronte alle necessita' del territoriocomunale di San Giustino colpito dal maltempo, cosi' come e'stato fatto anche per i precedenti eventi calamitosi in Umbria,chiamando in causa anche il Governo". Lo ha detto l'assessoreregionale Fernanda Cecchini che, nel primo pomeriggio, haeffettuato un sopralluogo a San Giustino, dove ha incontrato ilsindaco, Paolo Fratini, insieme al responsabile dellaProtezione civile regionale Sandro Costantini. "Al sindacoFratini - riferisce l'assessore - ho rappresentato la vicinanzadella Giunta regionale e soprattutto ho garantito tutto ilsupporto necessario non solo come si sta facendo dalle primeore di stamattina attraverso la protezione civile regionale, maanche nella fase della post emergenza. Il territoriosangiustinese, come ho potuto constatare personalmente -aggiunge - e' stato flagellato dal vento: e' uno scenario maivisto prima d'ora dopo un evento calamitoso quello ci si trovadavanti attraversando capoluogo e frazioni, anche sefortunatamente non si sono registrati morti o feriti come e'successo in altre parti d'Italia". "Con il sindaco Fratini -dice ancora l'assessore Cecchini - abbiamo concordato che, dopoaver gestito la prima emergenza, non appena avremo adisposizione l'elenco completo delle strutture danneggiate, laRegione si fara' carico di valutare i percorsi da seguire perrispondere al meglio alle esigenze del territorio, valutandoanche la possibilita' di richiedere il riconoscimento dellostato di calamita' naturale". (AGI)Pg1/Sep