Lavoro: a Perugia prevista nuova variazione negativa

(AGI) - Perugia, 17 dic. - Tra ottobre e dicembre 2014, inprovincia di Perugia, e' prevista una variazione negativadell'occupazione. Il saldo occupazionale atteso nella provinciadi Perugia e', infatti, pari a circa -1.580 unita', la sintesitra 1.750 entrate di lavoratori, sia subordinati sia autonomi,e 3.330 uscite dovute a scadenza di contratti, licenziamenti,pensionamento o altri motivi. Questi alcuni dei risultati delSistema informativo per l'Occupazione e la Formazione'Excelsior', che ricostruisce annualmente e trimestralmente ilquadro previsionale della domanda di lavoro e dei fabbisogniprofessionali e formativi espressi dalle imprese, presentatostamane alla Camera di Commercio

(AGI) - Perugia, 17 dic. - Tra ottobre e dicembre 2014, inprovincia di Perugia, e' prevista una variazione negativadell'occupazione. Il saldo occupazionale atteso nella provinciadi Perugia e', infatti, pari a circa -1.580 unita', la sintesitra 1.750 entrate di lavoratori, sia subordinati sia autonomi,e 3.330 uscite dovute a scadenza di contratti, licenziamenti,pensionamento o altri motivi. Questi alcuni dei risultati delSistema informativo per l'Occupazione e la Formazione'Excelsior', che ricostruisce annualmente e trimestralmente ilquadro previsionale della domanda di lavoro e dei fabbisogniprofessionali e formativi espressi dalle imprese, presentatostamane alla Camera di Commercio di Perugia dal presidentedell'Ente Giorgio Mencaroni. Guardando alle diverse modalita'contrattuali, il saldo occupazionale dovrebbe attestarsiattorno a -1.890 unita' per le assunzioni dirette programmatedalle imprese, a +230 unita' per le collaborazioni a progetto ea +90 unita' per le collaborazioni occasionali e gli incarichia professionisti con partita Iva1. Complessivamente perl'Umbria, Excelsior '14 indica una variazione occupazionale chedovrebbe attestarsi di poco sotto a -2.000 unita', confermando,comunque, il miglioramento rispetto allo stesso trimestre delloscorso anno. Se si analizzano esclusivamente le assunzioni dilavoratori dipendenti, anche in questo trimestre si confermauna netta prevalenza dei contratti a termine: 830 assunzioni,vale a dire il 72% delle assunzioni previste di lavoratoridipendenti, saranno infatti effettuate con un contratto a tempodeterminato. Nel quarto trimestre 2014, la quota di assunzionirivolte ai giovani con meno di 30 anni dovrebbe attestarsiattorno al 27% del totale, 6 punti in piu' rispetto altrimestre precedente. Considerando pero' le assunzioni per cuil'eta' non e' ritenuta un requisito importante e ripartendoleproporzionalmente fra le due classi di eta' (meno di 30 anni epiu' di 30 anni), si stima che le opportunita' per i giovanipotranno raggiungere il 58% delle assunzioni totali.Nell'ultimo trimestre dell'anno le imprese della provincia diPerugia hanno programmato di assumere circa 150 lavoratori dialto profilo, cioe' dirigenti, specialisti e tecnici, per unaquota pari al 13% delle assunzioni totali programmate nellaprovincia. Il gruppo professionale piu' numeroso e' quellodelle professioni qualificate nelle attivita' commerciali e neiservizi, con 440 assunzioni, seguito dalle figure impiegatiziee da quelle operaie. Saranno infine circa un centinaio leassunzioni di figure generiche e non qualificate.(AGI)Pg2/Sep