Impiegate uccise: consegnato premio laurea 'Peccati-Crispolti'

(AGI) - Perugia, 21 nov. - Sono le neolaureate dell'Universita'degli studi di Perugia, Silvia Toppetti e Claudia Mancinelli,le vincitrici del premio 'Peccati-Crispolti' - per le miglioritesi di laurea nell'ambito di materie attinenti all'attivita'della pubblica amministrazione - intitolato alla memoria delledue impiegate regionali Margherita Peccati e Daniela Crispolti,uccise il 6 marzo 2013 a colpi di pistola mentre lavoravanonegli uffici della Regione Umbria. Ad una terza neolaureata,Margherita Paffarini, la giuria ha voluto assegnare una"segnalazione di eccellenza". La cerimonia di consegna deipremi si e' svolta oggi a Perugia, alla presenza degli stessifamiliari

(AGI) - Perugia, 21 nov. - Sono le neolaureate dell'Universita'degli studi di Perugia, Silvia Toppetti e Claudia Mancinelli,le vincitrici del premio 'Peccati-Crispolti' - per le miglioritesi di laurea nell'ambito di materie attinenti all'attivita'della pubblica amministrazione - intitolato alla memoria delledue impiegate regionali Margherita Peccati e Daniela Crispolti,uccise il 6 marzo 2013 a colpi di pistola mentre lavoravanonegli uffici della Regione Umbria. Ad una terza neolaureata,Margherita Paffarini, la giuria ha voluto assegnare una"segnalazione di eccellenza". La cerimonia di consegna deipremi si e' svolta oggi a Perugia, alla presenza degli stessifamiliari delle due impiegate uccise, della presidente dellaRegione Umbria, Catiuscia Marini e del rettore Franco Moriconi.Il premio - che e' stato di recente formalmente istituito conlegge regionale da parte del Consiglio regionale che lo havotato all'unanimita' - consiste in un assegno del valore di 6mila euro ciascuno e l'accesso ad un tirocinio extracurricolarenella Pubblica Amministrazione. "Penso che questo premio - haaffermato la presidente Marini - rappresenti il modo miglioreper onorare la memoria di Daniela e Margherita, e ricordarne laloro grande qualita' umana e professionale, oltre che il loroquotidiano ed esemplare impegno lavorativo di pubblicidipendenti. A queste giovani neolaureate non consegniamo soloun a premio', ma anche una opportunita', nel corso dei lorofuturi studi, di poter conservare e valorizzare la memoria dellavoro di Daniela e Margherita, come delle altre migliaia dilavoratrici e lavoratori pubblici". La presidente Marini havoluto rivolgere un "particolare ringraziamento" ai familiaridelle due dipendenti che hanno partecipato oggi alla cerimonia,"perche' so bene quanto queste circostanze rinnovino in voi ingrande dolore". (AGI)Pg1/Sep