Export: Dal Mas (Banca Adriatico), calo Russia penalizza Marche

(AGI) - Pesaro, 17 lug. - " A determinare la flessione deinuovi mercati e' la dinamica negativa registrata dalla Russiache nel primo trimestre dell'anno ha registrato un calo del18%, pari a 24,5 milioni in meno rispetto allo stesso periododel 2013". Lo ha evidenziato oggi il direttore generale diBanca dell'Adriatico, Roberto Del Mas, commentando i datiprincipali emersi dal monitor dei distretti industriali delleMarche, realizzato dal servizio studi e ricerche di IntesaSanpaolo, aggiornato al 31 marzo 2014. "Tutti i distretti hannovisto ridursi le vendite indirizzate sul mercato russo - haosservato Del Mas

(AGI) - Pesaro, 17 lug. - " A determinare la flessione deinuovi mercati e' la dinamica negativa registrata dalla Russiache nel primo trimestre dell'anno ha registrato un calo del18%, pari a 24,5 milioni in meno rispetto allo stesso periododel 2013". Lo ha evidenziato oggi il direttore generale diBanca dell'Adriatico, Roberto Del Mas, commentando i datiprincipali emersi dal monitor dei distretti industriali delleMarche, realizzato dal servizio studi e ricerche di IntesaSanpaolo, aggiornato al 31 marzo 2014. "Tutti i distretti hannovisto ridursi le vendite indirizzate sul mercato russo - haosservato Del Mas -, sulla scia dell'aggravarsi della crisiucraina, che ha penalizzato tutti i settori, ma in misuramaggiore i distretti specializzati in beni di consumo delsistema moda e del sistema casa". "Nel primo trimestre del 2014- ha concluso -, le esportazioni dirette sui nuovi mercati sonocalate del 5,8%, in linea con il dato di fine 2013 (-5,3%),mentre sono cresciuti i flussi commerciali verso i mercatimaturi (+5,6%), in accelerazione rispetto al trimestreprecedente". (AGI)Pu1/Sep