Criminalita': associazioni Perugia denunciano aumento furti

(AGI) - Perugia, 21 apr. - "Tredici furti e tentati furti da dicembre 2016 ad ap...

(AGI) - Perugia, 21 apr. - "Tredici furti e tentati furti da dicembre 2016 ad aprile 2017 solo tra i quartieri di Montegrillo e Ponte d'Oddi, piu' altri 10 episodi verificatisi negli ultimi mesi anche nel quartiere di San Marco. Altri due furti o tentati furti si sono verificati poi nel mese di aprile. La situazione nei quartieri alla periferia del centro storico di Perugia inizia ad essere insostenibile". Lo affermano sette associazioni che hanno sottoscrtto un documento congiunto: Circolo e Oratoio Anspi 'L'Astrolabio'; Comitato di Quartiere Ponte d'Oddi-Montegrillo; Gruppo Scout Agesci Perugia 4; Gruppo Masci Perugia 2; Asd Fuji San; Circolo Arci Ponte d'Oddi; Nascente Comitato di San Marco. "Dopo la chiusura della caserma dei carabinieri di Ponte d'Oddi - si legge nella nota - le istituzioni avevano assicurato che sarebbe rimasta alta l'attenzione sul territorio. Ad oggi, le associazioni di quartiere devono denunciare, invece, una situazione che sembra essere determinata anche da una mancata capacita' di attenzionare nei quartieri in questione. Pur non potendo affermare con certezza che i furti siano collegati gli uni agli altri o che gli autori siano gli stessi, non si puo' non notare che nei quartieri di Ponte d'Oddi, Montegrillo e San Marco sono aumentati i casi di furti in appartamento. La tecnica sembra essere sempre la stessa: approfittando del buio o dell'assenza dei proprietari di casa, i ladri effettuano un buco sul vetro di balconi e finestre introducendosi dentro gli appartamenti anche a piani elevati, arrampicandosi sulle grondaie. Va sottolineato che gli episodi si sono verificati per lo piu' durante le ore pomeridiane, tra le 17 e le 21 e solo in due casi in ore notturne. E' evidente che nessun appartamento e' al sicuro e, con l'avvicinarsi della bella stagione e del caldo, il rischio che il numero di questi episodi aumenti e' concreto. Riportando la paura e la preoccupazione dei residenti, le associazioni di quartiere di Ponte d'Oddi, Montegrillo e San Marco chiedono che l'amministrazione comunale voglia prendere atto della situazione ponendo in essere tutte le misure necessarie, da un presidio mobile a un pattugliamento piu' serrato della zona. Al fine di monitorare la situazione, e avere un quadro piu' chiaro della situazione, i residenti hanno organizzato, in piena autonomia, un sistema di 'censimento' on line per catalogare gli episodi in zona registrando l'orario, la via e il piano dell'appartamento in cui si e' verificato il furto. Ma questo non basta: non si puo' continuare a vivere nella paura. Con la speranza che il Comune abbia tra i suoi obiettivi quello di non abbandonare la periferia al ridosso del centro storico, le associazioni sperano che, nel piu' breve tempo possibile, venga alzata la soglia di attenzione anche da parte delle forze dell'ordine e dei proprietari degli appartamenti vuoti nella zona". (AGI)




Red/Ett