Agricoltura: Cecchini (Umbria), negoziato su Psr a stretta finale

(AGI) - Perugia, 16 mar. - "Il negoziato sul nuovo Programma disviluppo rurale dell'Umbria e' alla stretta finale: giovedi'saremo a Bruxelles per un incontro con le competenti Direzionigenerali europee e, se non si frapporranno ostacoli,l'approvazione da parte della Commissione europea potrebbeavvenire entro maggio". Lo ha comunicato l'assessore regionaleall'Agricoltura, Fernanda Cecchini, aprendo la riunione delTavolo verde, allargato ai componenti del Tavolo per ilProgetto speciale Olio, durante la quale e' stato fatto ilpunto sullo stato di avanzamento dell'iter di approvazione delPsr 2014-2020. "L'Umbria - ha detto l'assessore - sara' tra leprime

(AGI) - Perugia, 16 mar. - "Il negoziato sul nuovo Programma disviluppo rurale dell'Umbria e' alla stretta finale: giovedi'saremo a Bruxelles per un incontro con le competenti Direzionigenerali europee e, se non si frapporranno ostacoli,l'approvazione da parte della Commissione europea potrebbeavvenire entro maggio". Lo ha comunicato l'assessore regionaleall'Agricoltura, Fernanda Cecchini, aprendo la riunione delTavolo verde, allargato ai componenti del Tavolo per ilProgetto speciale Olio, durante la quale e' stato fatto ilpunto sullo stato di avanzamento dell'iter di approvazione delPsr 2014-2020. "L'Umbria - ha detto l'assessore - sara' tra leprime Regioni che vedranno approvata la loro programmazione equesto assume particolare importanza poiche' ci consentira' didare continuita' alle misure e agli investimenti che, grazie alfondo europeo di sviluppo agricolo e ai finanziamenti regionalie nazionali, abbiamo messo in campo in questi anni per lacrescita della nostra agricoltura". "Siamo pertanto - haaggiunto - fortemente impegnati a definire le questioni ancoraaperte con le Direzioni europee, tra cui quella che riguarda iltabacco, e salire cosi' sul primo a treno' utile e anche nelleriunioni di giovedi' cercheremo di ottenere i risultatimigliori, che contemperino le nostre esigenze di sviluppocompatibile e la valorizzazione delle vocazioni dell'Umbria conquello che ci chiede l'Europa. Allo stesso tempo - haproseguito - i nostri uffici sono impegnati affinche' entroquest'anno vengano effettuati i pagamenti delle varie misuredella precedente programmazione per un ammontare di 160 milionidi euro". (AGI)Pg1/Sep