Sanita': allarme occupazionale ai Cup della Toscana

(AGI) - Firenze, 17 nov - Allarme Cup in Toscana. Secondo ilavoratori del settore della sanita', impegnati nei centri diprenotazione della Regione, sarebbero a rischio 87 posti dilavoro. Sulla piattaforma Change.org e' stata lanciata unapetizione che ha gia' raccolto oltre 550 firme, per chiedere alpresidente della Giunta Regionale, Enrico Rossi, di bloccare ilnuovo appalto, vinto dalla societa' aggiudicataria con un forteribasso, di oltre due milioni di euro. Secondo Saverio Pepe,che ha fatto partire la petizione, "dopo 12 anni di lavoro,800mila prestazioni annue erogate sulla base dei flussi didomanda di 2.300

(AGI) - Firenze, 17 nov - Allarme Cup in Toscana. Secondo ilavoratori del settore della sanita', impegnati nei centri diprenotazione della Regione, sarebbero a rischio 87 posti dilavoro. Sulla piattaforma Change.org e' stata lanciata unapetizione che ha gia' raccolto oltre 550 firme, per chiedere alpresidente della Giunta Regionale, Enrico Rossi, di bloccare ilnuovo appalto, vinto dalla societa' aggiudicataria con un forteribasso, di oltre due milioni di euro. Secondo Saverio Pepe,che ha fatto partire la petizione, "dopo 12 anni di lavoro,800mila prestazioni annue erogate sulla base dei flussi didomanda di 2.300 agende della Asl fiorentina, 200 di Careggi e400 del Meyer, la Asl di Firenze ha indetto un appalto almassimo ribasso che ha permesso all'azienda vincitrice di fareuna offerta scandalosamente bassa, di oltre due milioni di euroal di sotto della soglia d'appalto. Mettendo a rischio - vienedenunciato - il servizio, l'accesso alla salute e allaprevenzione dei cittadini e la vita, la professionalita' e ilfuturo di 87 lavoratori del Call Center 840003003,dell'Helpdesk, del Servizio gestione Agende, della CommissionePatenti, Ispo, Arezzo". "Persone - conclude Pepe - che inquesti anni si sono dedicati anima e corpo alla costruzionedella principale via d'accesso al tanto celebrato modellosanitario toscano". (AGI)Fi1/Vic