Olio: Betti, necessaria formazione operatori settore

(AGI) - Siena, 18 nov. - "Occorre creare una coscienza fortenell'olivicoltura. Per cui e' necessaria la formazione di chiopera nel settore". Lo ha detto questa mattina Anna MariaBetti, vicepresidente dell'Associazione nazionale delle citta'dell'olio, alla quale aderiscono oltre 350 soci, nel corsodella presentazione della tappa toscana di Girolio in programma dal 28 al 30 novembre a Siena, parlando dello difficolta'attuali del settore oleario che hanno provocato una fortediminuzione della produzione e un calo anche della qualita' delprodotto. "Da queste difficolta' si e' salvato chi ha fatto unnumero maggiore di trattamenti preventivi- ha

(AGI) - Siena, 18 nov. - "Occorre creare una coscienza fortenell'olivicoltura. Per cui e' necessaria la formazione di chiopera nel settore". Lo ha detto questa mattina Anna MariaBetti, vicepresidente dell'Associazione nazionale delle citta'dell'olio, alla quale aderiscono oltre 350 soci, nel corsodella presentazione della tappa toscana di Girolio in programma dal 28 al 30 novembre a Siena, parlando dello difficolta'attuali del settore oleario che hanno provocato una fortediminuzione della produzione e un calo anche della qualita' delprodotto. "Da queste difficolta' si e' salvato chi ha fatto unnumero maggiore di trattamenti preventivi- ha aggiunto AntonioBalensano direttore dell'associazione secondo il quale "gliagricoltori, che sono bravi, devono pero' anche divenire deibravi imprenditori". (AGI)Si1/Sep