Lavoro: Rossi incontra sindacati sui contratti di solidarieta'

(AGI) - Firenze, 18 set. - La Regione si impegna a trovare lerisorse per garantire la copertura dei contratti disolidarieta' le cui domande siano pervenute prima del 5 agosto,data in cui e' entrata in vigore la sospensione dell'avvisopubblico regionale. Lo ha annunciato questa mattina ilpresidente della Regione Enrico Rossi Rossi nel corsodell'incontro con i rappresentanti regionali di Cgil Cisl e Uilinsieme al consigliere per il lavoro Gianfranco Simoncini.Nell'incontro si e' preso atto della novita' introdotta daldecreto attuativo del Jobs act, che come piu' voltesottolineato dalla Regione, ha cambiato la natura

(AGI) - Firenze, 18 set. - La Regione si impegna a trovare lerisorse per garantire la copertura dei contratti disolidarieta' le cui domande siano pervenute prima del 5 agosto,data in cui e' entrata in vigore la sospensione dell'avvisopubblico regionale. Lo ha annunciato questa mattina ilpresidente della Regione Enrico Rossi Rossi nel corsodell'incontro con i rappresentanti regionali di Cgil Cisl e Uilinsieme al consigliere per il lavoro Gianfranco Simoncini.Nell'incontro si e' preso atto della novita' introdotta daldecreto attuativo del Jobs act, che come piu' voltesottolineato dalla Regione, ha cambiato la natura dei contrattidi solidarieta', rendendo cosi' superata l'integrazione che laToscana, unica Regione in Italia, aveva garantito nellaprecedente fase, con lo scopo di diffonderne l'uso, con uningente investimento di risorse regionali. "Prendiamo l'impegnoa trovare le risorse - ha spiegato Rossi -nonostante ledifficolta' di bilancio legate ai pesanti vincoli imposti dalPatto di stabilita', per arrivare cosi' a coprire la faseprecedente il 5 Agosto, data di sospensione del nostrointervento. Cio' potra' consentire anche alle aziende di potererogare l'integrazione ai lavoratori. Mi auguro inoltre che lenuove norme nazionali possano garantire, anche nella fasetransitoria, a tutti i lavoratori che vi accederanno untrattamento di miglior favore, tale da non prefiguraredisparita'". Nei prossimi giorni verranno affrontati gliaspetti tecnici della questione e sara' successivamenteconvocato un nuovo incontro con le parti sociali per arrivare adefinire un'intesa. Nel corso dell'incontro il presidente halanciato ai sindacati la proposta di aprire un confronto sultema del reddito di inclusione, facendo riferimento allaproposta presentata dalle organizzazioni sindacali insieme allaCaritas. "Il tema della poverta' e' sempre piu' presente inItalia e anche in Toscana - ha detto - credo che dovremolavorarci, anche sul piano nazionale, per superare l'aspettopuramente assistenziale, gestito dai Comuni, legando invece ilpiu' possibile l'idea di un reddito minimo a politiche attivedel lavoro e alla formazione. In questo modo le Regionipotrebbero avere un ruolo importante, anche attraverso leagenzie per il lavoro". Anche su questo tema e' statoconcordato di aprire un tavolo di confronto Regione partisociali.(AGI)Red/Mav