Gioco d'azzardo: Brogi e Remaschi, regole piu' chiare

(AGI) - Firenze, 17 dic. - Il consiglio regionale ha approvatoall'unanimita' le modifiche alla legge per il gioco consapevolee per la prevenzione alla ludopatia. "Briscola, scopa etressette magari alla Casa del Popolo. Il totocalcio, laschedina della domenica. Per i piu' abbienti, invece, c'era lagita al casino'. Lo spirito del divertimento in compagnia dichi 'scommetteva' nel secolo scorso, da tempo ha lasciato ilposto a un'immagine angosciante e inquietante del gioco:insegne luminose che invitano a fasulli sogni di gloria e tantasolitudine. Ecco il mercato delle bruttissime slot machine,'macchine mangia soldi' e' appunto

(AGI) - Firenze, 17 dic. - Il consiglio regionale ha approvatoall'unanimita' le modifiche alla legge per il gioco consapevolee per la prevenzione alla ludopatia. "Briscola, scopa etressette magari alla Casa del Popolo. Il totocalcio, laschedina della domenica. Per i piu' abbienti, invece, c'era lagita al casino'. Lo spirito del divertimento in compagnia dichi 'scommetteva' nel secolo scorso, da tempo ha lasciato ilposto a un'immagine angosciante e inquietante del gioco:insegne luminose che invitano a fasulli sogni di gloria e tantasolitudine. Ecco il mercato delle bruttissime slot machine,'macchine mangia soldi' e' appunto la traduzione dall'inglese.Non esiterei a descrivere il gioco d'azzardo come una delleconseguenze piu' critiche della crisi sociale, economica eculturale che stiamo attraversando - dichiara Enzo Brogi,consigliere regionale Pd che fu il primo firmatario della leggetoscana sul gioco d'azzardo, di cui nella seduta odierna delConsiglio regionale sono state approvate all'unanimita' alcunemodifiche - La Regione Toscana pero' non e' immobile di frontea tutto cio'. Da tempo ci siamo attivati e abbiamo messo incampo provvedimenti importanti per contrastare la ludopatia,questa terribile piaga sociale. Con le nuove regoleintroduciamo l'impossibilita' di aprire a un raggio di 500metri da luoghi considerati sensibili, non solo sale da giocoma tutti quegli spazi in cui ci sono apparecchi che prevedonouna vincita in denaro. Inoltre, con la normativa varata oggi,diamo risposte ancora piu' chiare a tutti i soggetti coinvolti:l'obiettivo e' quello di coordinare al meglio l'azione dicontrasto al gioco d'azzardo. All'interno della Finanziariaregionale e' inoltre previsto l'Irap piu' leggera per chi siunisce alla nostra battaglia: sara' infatti incrementata al0,3% per coloro che mantengono le macchine slot e diminuisceulteriormente per quelli che se ne liberano, con un riduzionedello 0,5%". "Siamo ormai tutti a conoscenza della gravita' delfenomeno del gioco d'azzardo patologico. Mettiamo a punto oggidue distinti interventi uno tecnico e uno finanziario, chedanno piu' incisivita' alla nostra lotta contro la ludopatia.Da un punto di vista tecnico facciamo si' che la legge siapplichi ai centri di scommesse, ai luoghi in cui si esercitanoattivita' comportanti vincite in denaro a prescindere dallapresenza di slot, eliminando il termine 'sale da gioco' cherestringeva il campo d'azione. Altro aspetto meramentefinanziario ma che ritengo assai significativo e' quello checonsente di sostituire agli incentivi gli sgravi fiscali chesaranno immediatamente cogenti con la legge finanziaria in aulala prossima settimana. - spiega Marco Remaschi consigliereregionale Pd e presidente della Commissione Sanita' - In questomodo vogliamo essere ancora piu' stringenti". (AGI)Red/Sep