Cultura: Bokova (Unesco), paesi investano con determinazione

(AGI) - Firenze, 2 ott - "La cultura e' la piu' grande energia.Tutte le societa' oggi stanno cercando nuove risorse per unosviluppo sostenibile e inclusivo e a lungo termine. Io credoche i paesi debbano investire nella cultura con la stessadeterminazione con cui investono nelle risorse energetiche enelle nuove tecnologie. Firenze, citta' simbolo dell'umanesimo,dimostra come un impero possa costruirsi sull'economia ma cio'che alla fine rimane e' sempre la cultura". Lo ha detto IrinaBokova, direttore generale dell'Unesco oggi a Firenzenell'ambito del terzo Forum Mondiale dell'Unesco alla presenzadi Dario Nardella, sindaco di Firenze;

(AGI) - Firenze, 2 ott - "La cultura e' la piu' grande energia.Tutte le societa' oggi stanno cercando nuove risorse per unosviluppo sostenibile e inclusivo e a lungo termine. Io credoche i paesi debbano investire nella cultura con la stessadeterminazione con cui investono nelle risorse energetiche enelle nuove tecnologie. Firenze, citta' simbolo dell'umanesimo,dimostra come un impero possa costruirsi sull'economia ma cio'che alla fine rimane e' sempre la cultura". Lo ha detto IrinaBokova, direttore generale dell'Unesco oggi a Firenzenell'ambito del terzo Forum Mondiale dell'Unesco alla presenzadi Dario Nardella, sindaco di Firenze; Sara Nocentini,assessore alla cultura della Regione Toscana e DarioFranceschini, Ministro della cultura del governo italiano. "InEuropa - ha aggiunto Bokova - le difficolta' che molti paesistanno attraversando non sono solo economiche ma anche socialie serve ritrovare un motore di coesione e in questo senso lacultura offre delle risposte. Infatti non e' un caso che inEuropa in molti paesi hanno puntato sulla cultura per usciredalla cristi come Spagna, Irlanda, Islanda e altri. Questiesempi mostrano che in momenti difficili niente e' impossibileper un paese quando e' sicuro di se e questa fiducia arrivadalla cultura, dalla coscienza dei propri successi passati edalla propria diversita' culturale che offre nuovi modi direinventarsi. La cultura - ha concluso Bokova - e' il petroliodei paesi ricchi di storia e talenti in una economia dellaconoscenza. Chi sceglie di investire in questo sceglie diinvestire nel futuro". (AGI) Fi1/Bru