Truffe: i 'furbetti della 104', medici arrestati ad Agrigento

(AGI) - Agrigento, 22 set. - I poliziotti della Digos diAgrigento hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelareemessa dal gip del tribunale di Agrigento, Ottavio Mosti. Unaventina i provvedimenti cautelari nei riguardi altrettantepersone in relazione all'indagine denominata 'La carica delle104' e relativa alla concessione delle agevolazioni previstedalla legge 104 che prevede permessi retribuiti ai dipendenticon disabilita' grave riconosciuta o che assistono familiariche ne sono affetti. Un centinaio i denunciati. Tra i coivoltianche medici. Il gip nella sua ordinanza di settecento pagine ha parlatodi "circo dove si esibivano medici e azzeccagarbugli" e

(AGI) - Agrigento, 22 set. - I poliziotti della Digos diAgrigento hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelareemessa dal gip del tribunale di Agrigento, Ottavio Mosti. Unaventina i provvedimenti cautelari nei riguardi altrettantepersone in relazione all'indagine denominata 'La carica delle104' e relativa alla concessione delle agevolazioni previstedalla legge 104 che prevede permessi retribuiti ai dipendenticon disabilita' grave riconosciuta o che assistono familiariche ne sono affetti. Un centinaio i denunciati. Tra i coivoltianche medici. Il gip nella sua ordinanza di settecento pagine ha parlatodi "circo dove si esibivano medici e azzeccagarbugli" e lemicrocamere piazzate dalla Polizia hanno in effetti ripresoscene davvero grottesche come il medico che fa da se' l'esamespirometrico in assenza della persona interessata e che poi fala "regolare" certificazione o le persone "invalide" ripresedai poliziotti durante la loro normale giornata e perfettamentein grado di camminare e che invece alla perizia ordinata dallaProcura si presentavano in ambulanza, su una barella e inqualche caso persino con la bombola d'ossigeno. La Polizia haanche ripreso le dazioni di denaro tra i falsi invalidi e imedici compiacenti. I provvedimenti sono stati firmati dal Gipdel Tribunale di Agrigento Ottavio Mosti, su richiesta Delprocuratore della Repubblica Renato Di Natale, del procuratoreaggiunto Ignazio Fonzo e del sostituto Andrea Maggioni edeseguiti dalla Digos guidata dalla dirigente Patrizia Pagano.(AGI).