Truffe: allarme Curia Siracusa, parrocchie nel mirino

(AGI) - Siracusa, 5 lug. - Tentate truffe ai danni delleparrocchie. Sono continue le segnalazioni che arrivano dachiese in tutta la diocesi di Siracusa. Lo rende noto la stessaCuria che parla di "un palese tentativo di estorcere denaroalle parrocchie annunciando cospicui lasciti testamentari,anche diverse decine di migliaia di euro". Le modalita' sonsempre le stesse, spiega l'arcidiocesi: presunti esecutoritestamentari che comunicano, di solito telefonicamente, ladisposizione di legati testamentari consistenti in somme didenaro a favore delle parrocchie. Ma la condizione essenzialeper la riscossione del denaro e' il versamento ad un notaio di

(AGI) - Siracusa, 5 lug. - Tentate truffe ai danni delleparrocchie. Sono continue le segnalazioni che arrivano dachiese in tutta la diocesi di Siracusa. Lo rende noto la stessaCuria che parla di "un palese tentativo di estorcere denaroalle parrocchie annunciando cospicui lasciti testamentari,anche diverse decine di migliaia di euro". Le modalita' sonsempre le stesse, spiega l'arcidiocesi: presunti esecutoritestamentari che comunicano, di solito telefonicamente, ladisposizione di legati testamentari consistenti in somme didenaro a favore delle parrocchie. Ma la condizione essenzialeper la riscossione del denaro e' il versamento ad un notaio diuna cospicua somma a titolo di onorario. L'Arcidiocesi diSiracusa ha gia' denunciato la tentata truffa alle forzedell'ordine e la Procura di Siracusa ha aperto un'inchiesta. LqCuria ha invitato i parroci a segnalare qualsiasi anomalia, "mail timore e' che gli autori della truffa possano raggirareanche cittadini e soprattutto anziani". Il finto esecutoretestamentario parla al telefono di una transizione sicura eveloce ed indica l'ufficio postale, luogo molto frequentato daanziani, quale strumento per concludere il lascito. (AGI).